rotate-mobile
Green Collegno / Via Torino, 9

A Collegno le foglie cadute diventano risorsa: partito il progetto con Drop-in PuntoFermo e Cidiu

Un'iniziativa interessante dal punto di vista ambientale, ma anche di quello psicofisico

Meno rifiuti, meno mezzi di trasporto rifiuti che girano sul territorio e benessere psicofisico. E' questo l'ampio obiettivo cui aspira il Comune di Collegno con la nuova raccolta delle foglie nel Parco Dalla Chiesa iniziata lunedì 11 ottobre. Le foglie vengono radunate infatti dagli utenti del Drop-in PuntoFermo con il supporto di Cidiu. Grazie a un accordo tra Cidiu e Drop-in PuntoFermo, servizio del SerD dell’AslTo3 che si occupa di persone che fanno uso di sostanze psicotiche, è partito così il percorso di interazione e di cittadinanza attiva. Si tratta di un progetto TOL - Tirocinio Osservativo Lavorativo, destinato ad utenti del servizio Drop-in che stanno seguendo un percorso terapeutico finalizzato a un cambiamento di stile di vita.

Le foglie come risorsa

Il progetto oltre a essere interessante dal punto di vista sociale ha anche un importante valore ambientale in quanto prevede di sperimentare nel parco una raccolta foglie innovativa: non il trasporto presso l’impianto, ma la trasformazione di tale rifiuto in risorsa. Attraverso la collocazione delle foglie in piccole strutture mobili a griglia posizionate nel parco, il processo di smaltimento sarà la naturale trasformazione in loco. Le foglie macerate saranno nuovamente distribuite negli spazi verdi per assolvere la loro funzione originaria mentre i contenitori, costruiti in rete leggera, potranno facilmente essere spostati in altre aree di intervento, in funzione delle tempistiche di caduta delle foglie variabili in funzione delle specie arbustiva.

Tale percorso, strutturato con la metodologia delle borse lavoro, si propone di creare delle proficue interazioni fra gli utenti del Drop-in e il loro tessuto sociale attraverso semplici azioni di manutenzione ambientale. Il progetto è finanziato dal Dipartimento per le dipendenze dell'AslTo3; agli operatori del Drop-in spetta la gestione del progetto terapeutico, il monitoraggio degli obiettivi e il ruolo di tutor.

I beneficiari di tali borse saranno impegnati per 18 ore alla settimana fino al 31 dicembre 2021 nella raccolta foglie del Parco Dalla Chiesa. "Il progetto permette da un lato di avere a disposizione un parco fruibile, valorizzando le foglie come risorsa e non come rifiuto - hanno detto il sindaco Francesco Casciano e l’assessore all’Ambiente Enrico Manfredi - dall'altro di avviare percorsi di integrazione sociale degli utenti del PuntoFermo". Il sistema, sperimentale, potrebbe essere esportato anche in altri parchi cittadini portando oltre ai benefici ambientali anche minori costi di raccolta e smaltimento.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Collegno le foglie cadute diventano risorsa: partito il progetto con Drop-in PuntoFermo e Cidiu

TorinoToday è in caricamento