Green Via Arduino, 4

Moncalieri, la svolta è green: sono arrivati i monopattini elettrici a noleggio

Non si potranno usare solo in collina, per ragioni di sicurezza

Il sindaco Paolo Montagna

Anche a Moncalieri sono arrivati i monopattini elettrici in sharing. Da lunedì 5 luglio è infatti possibile noleggiare i mezzi degli operatori BIRD, DOTT e LINK.  Continua così la svolta green della città per ridurre l’impatto sull’ambiente dei piccoli spostamenti urbani e offrire ai cittadini un’opportunità in più per raggiungere comodamente i luoghi di interscambio, come ad esempio la nuova stazione della metropolitana di Piazza Bengasi. 

900 monopattini 

Una flotta di 900 monopattini che potranno circolare in tutta Moncalieri collina esclusa, esclusivamente per ragioni di sicurezza. Presto verranno incluse anche la zone di Tagliaferro e Vadò, in un progetto che coinvolge anche il Movicentro di Trofarello.

“Lo sbarco della flotta di monopattini a Moncalieri significa un passo importante verso la mobilità sostenibile“ – commenta l’Assessore all’Ambiente Alessandra Borello, che prosegue: “Ci permetteranno di percorrerei quei brevi tragitti per cui ancora utilizziamo la macchina, aiutandoci così a ridurre il trasporto individuale".

L'assessore esprime cosi la sua soddisfazione: "I monopattini si inseriscono in un piano di intermodalità, con cui uniamo diversi mezzi di trasporto leggero, tra cui la nostra nuova e fondamentale metropolitana.  Essendo uno sharing di scala metropolitana - continua - le altre città avranno anche la possibilità di raggiungere Moncalieri tramite mezzi Green e alla portata di tutti. Ma non solo, con i monopattini sarà anche più facile raggiungere il centro di Moncalieri, soprattutto in questo periodo di eventi estivi, o le scuole superiori, anche dalle borgate più lontane”. 

Modalità di noleggio 

Per noleggiare un monopattino, all’utente basterà scaricare l’applicazione dell’operatore sul proprio smartphone. Accedendo all’app, si potrà conoscere i costi del servizio, individuare e sbloccare i mezzi, informandosi sulle aree e sui percorsi consentiti attraverso la mappa. 

I parcheggi 'incentivati' 

  Nell’avviso pubblico a cui hanno partecipato i tre operatori sono state individuate dodici aree a parcheggio incentivato: ne fanno parte le scuole superiori, il Polifunzionale di Santa Maria, la Biblioteca, le due stazioni. Sono i punti “sensibili” in cui si prevede il maggior afflusso. 

In ogni caso, i monopattini possono essere parcheggiati e noleggiati in tutta l’area consentita dalla mappa e potranno anche essere utilizzati per raggiungere altre città dell’Area Metropolitana in cui il servizio è attivo, come ad esempio Nichelino e Torino. Capitolo a parte il Centro Storico: è consentito il transito dei monopattini, seppure a velocità ridotta, ma non il parcheggio, che è invece incentivato ai margini: piazza Baden Baden, Borgo Navile, viale Porta Piacentina.

GPS per prevenire furti e atti vandalici

Purtroppo si è dovuto pensare anche a un modo per prevenire i furti o gli atti vandalici che spesso riguardano i mezzi a noleggio. Il servizio verrà infatti totalmente monitorato con sensori GPS installati nei monopattini che consentono di geo-localizzarli in tempo reale. Sempre grazie al tracciamento, gli operatori saranno in grado di intervenire qualora la posizione dei mezzi creasse pericolo o intralcio alla circolazione. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Moncalieri, la svolta è green: sono arrivati i monopattini elettrici a noleggio

TorinoToday è in caricamento