Martedì, 28 Settembre 2021
mobilità

Rivoluzione car sharing: arriva il nuovo servizio di free floating

Le auto saranno collocate liberamente nell’area di copertura del servizio e non negli appositi stalli a loro dedicati e saranno utilizzabili previa iscrizione al servizio anche senza prenotazione

A poche settimane dall'introduzione delle auto elettriche, il car sharing torinese amplia nuovamente i suoi servizi.

Entro il 31 dicembre prossimo, un parco vetture composto da 190 auto, a cui se ne aggiungeranno altrettante entro il 31 marzo 2015, sarà collocato liberamente nell'area di copertura del servizio e non solo negli appositi stalli a loro dedicati. Una piccola rivoluzione chiamata "free floating" che ha come obiettivo quello di rendere sempre più complementari i mezzi alternativi all'auto privata.

"Abbiamo aperto la strada alla grande rivoluzione del car sharing - commenta l'assessore comunale Claudio Lubatti -. Rendere complementari car sharing e trasporto pubblico locale creando maggiore interscambio fra i vari servizi offerti ai cittadini è indispensabile per integrare i diversi livelli di mobilità pubblica, anche in un’ottica di maggiore sostenibilità".

Le autovetture utilizzabili dagli abbonati si potranno prendere anche senza prenotazione, previa iscrizione al servizio, grazie ad un'applicazione per smartphone e ad una sezione apposita sul sito internet del car sharing. La Città riceverà un canone di 300 euro l’anno per ogni veicolo, e queste risorse verranno destinate alla manutenzione ordinaria del suolo pubblico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rivoluzione car sharing: arriva il nuovo servizio di free floating

TorinoToday è in caricamento