rotate-mobile
mobilità Centro / Piazza Castello

Con l'auto elettrica dove non si potrebbe transitare: la prova di Quattroruote

Il via libera alle auto elettriche in aree pedonali non c'è mai stato, ma molti pensano di sì

Che la notizia della libera circolazione nelle isole pedonali delle auto elettriche e ibride fosse una bufala è ormai chiaro: le aree riservate ai pedoni non sono mai state incluse nella modifica del Codice della strada contenuta nella legge di Bilancio che ha variato gli accessi solo alle zone a traffico limitato. Eppure nell’inganno creato dalla fake news sembrano cascarci ancora in molti, pare anche le stesse forze dell’ordine. 

A dimostrarlo è Quattroruote, i cui giornalisti, al volante di un’auto elettrica, si sono recati nei centri storici di Milano, Torino e Bologna, riuscendo a violare strade e piazze simbolo delle tre città senza venire quasi mai bloccati.  

Cosa è successo a Torino

Quattroruote ha trascorso un’intera mattinata nel centro storico di Torino. Questo il report: “A bordo dell’auto elettrica, i giornalisti sono riusciti senza alcun problema a raggiungere piazza Castello, sostando proprio davanti all’ingresso del Palazzo Reale e sotto la facciata di Palazzo Madama. Nonostante la presenza di polizia e carabinieri, la vettura ha attraversato anche piazza Carignano e piazza Carlo Alberto. L’unica richiesta di allontanamento è stata registrata quando l’auto di Quattroruote si è avvicinata volutamente al furgone della polizia”.

L’inchiesta e le relative immagini sono pubblicate sul numero di Quattroruote maggio, in edicola da venerdì 26 aprile.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con l'auto elettrica dove non si potrebbe transitare: la prova di Quattroruote

TorinoToday è in caricamento