menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Villa Borghese, Roma: un leccio per Serena Saracino, la studentessa morta in Spagna

Il primo giorno di Earth Day Italia apre con un omaggio alle vittime dell'incidente del 20 marzo

Tredici lecci piantati davanti alla Galleria Borghese, nel cuore verde della Capitale. Tredici frammenti di memoria per le tredici studentesse Erasmus morte in Spagna, un mese fa, durante un drammatico incidente stradale a bordo di un bus uscito fuori strada. Tra di loro anche la 22enne torinese Serena Saracino che frequentava la facoltà di Farmacia.

Il primo giorno di Earth Day Italia, a Villa Borghese (Roma), apre così, con un omaggio alle vittime del 20 marzo, ricordate nell'ambito di Open day Erasmus+, evento organizzato da Indire, Istituto per la documentazione, innovazione e ricerca educativa. 

Venerdì mattina, con la banda dei Carabinieri che ha intonato l'Inno alla Gioia, Silvia Costa, presidente della Commissione cultura e istruzione per il Parlamento europeo, ha scoperto la targa con i nomi delle giovani e la storia dei tredici lecci. "Anche in un momenti di dolore e commozione come questo - ha dichiarato la parlamentare - credo sia importante ricordare l'Erasmus come grande progetto per le nuove generazioni che crea cittadinanza europea e perché evita che l'Europa si riduca a pura finanza e a puri egoismi. Questo è un messaggio importantissimo di cui dobbiamo tutti farci portatori".

Presenti per l'occasione anche i parenti delle sette vittime italiane.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento