Il condominio degli anni Sessanta torna "energeticamente" nuovo: aperto il cantiere

L’intervento porterà l’edificio in classe energetica A1

Il condominio di corso Francia 296-300

È a Torino il primo cantiere italiano per la riqualificazione in “classe A” di un condominio realizzato in accordo al Protocollo Condominio CasaClima – Rete Irene. Il dato di classe energetica d'arrivo (A1) è un dato medio dell'edificio: ciò significa che alcuni appartamenti potranno risultare in classe B, mentre altri in classe A2, ad esempio. Ciò premesso, il dato medio equivalente di partenza per lo stato di fatto è classe C.

L’intervento riguarda un complesso residenziale (in corso Francia 296-300) di edifici gemelli realizzati sul finire degli anni '60 che si sviluppano su 10 piani fuori terra, per un totale di 61 unità immobiliari. Si prevede di chiudere il cantiere nell’autunno 2020 per l'edificio più piccolo, un anno dopo per quello più grande. I lavori sono stati affidati a Trivella Srl, Socio Fondatore della Rete, con il Geometra Paolo Maggi alla guida del cantiere. 

La fase esecutiva dell’intervento che porterà il condominio in classe A, avviata con l’apertura del cantiere, arriva a compimento di un lungo percorso vissuto dai suoi condòmini, iniziato con l’acuirsi del degrado dell’edificio e con il manifestarsi di pericolosi distacchi.

“Conservare, innovare, rendere sostenibile un edificio nato negli anni Sessanta, nel rispetto dei caratteri di una buona architettura. L’intervento porterà l’edificio in classe energetica A1 dopo un lungo e approfondito processo di progettazione condiviso con i condomini, il progettista dell’edificio e l’Impresa esecutrice” – ha commentato l’Arch. Federico Cerutti, ZEB Studio.

Qui sotto la simulazione grafica dello stato dell’edificio riqualificato

vetrina-trivella-render-750x540-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Torino, ruba il portafoglio dimenticato in farmacia. E spende i soldi per fare la spesa: "Non vivo nell'oro"

  • Multato in auto dopo mezzanotte. "Ma sono un papà separato, andavo da mia figlia che stava male"

  • Infarto mentre fa jogging nel parco a Torino, morto avvocato di Settimo. Ambulanza bloccata dai dissuasori

  • Follia a Nole: scatta alcune fotografie col cellulare, ma poco dopo la obbligano a cancellarle

Torna su
TorinoToday è in caricamento