Martedì, 28 Settembre 2021
energia

Isolanti termici "green", la ricerca e scoperta del Politecnico di Torino

Questi nuovi materiali hanno elevate proprietà di isolamento termico e resistenza alla fiamma, dimostrandosi del tutto sicuri dal punto di vista degli incendi

Un nuovo isolante termico completamente biocompatibile. E' questo il risultato di una ricerca finanziato da "Swedish strategic foundation" (SSF) Svezia, condotta in collaborazione con il Politecnico di Torino. Un risultato che, per le sorprendenti caratteristiche, è stato addirittura pubblicato sulla rivista scientifica "Nature Nanotechnology".

A muovere le ricerche l'impossibilità, al momento, di raggiungere gli standard necessari per la costruzione di abitazioni a basso impatto energetico, possibili solo in caso venga stravolto in maniera completa il design architettonico. Al fine di risolvere questa problematica, gli studiosi hanno dato vita ad un nuovo materiale isolante - una schiuma - ottenuta attraverso sospensioni di nanocellulosa, ossido di grafene e nanoparticelle di sepiolite che risultano essere tra i materiali più rinnovabili.

Queste schiume hanno elevate proprietà di isolamento termico e resistenza alla fiamma, dimostrandosi del tutto sicure dal punto di vista degli incendi: caratteristica che cozza con quella dei materiali tradizionali, che risultano essere tra le principali cause di roghi nelle abitazioni.

La schiuma - ottenuta con particolare procedimento detto "freezecasting" - è, inoltre, un materiale altamente "green" ed ecosostenibile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Isolanti termici "green", la ricerca e scoperta del Politecnico di Torino

TorinoToday è in caricamento