energia Via Giovanni Cravero, 9

Guardini inaugura a Volpiano il suo centro direzionale ecosostenibile

I sistemi impiantistici installati sono alimentati da fonti energetiche alternative

Guardini, storica azienda torinese leader di mercato nella produzione e commercializzazione di stampi e teglie da forno ad uso casalingo, ha inaugurato a Volpiano i nuovi uffici direzionali sostenibili. La mission è stata quella di valorizzare la storicità dell’azienda e di progettare il nuovo centro direzionale, annesso al preesistente sito produttivo, all’insegna della sostenibilità energetica ed in linea con la filosofia green che da sempre contraddistingue Guardini. La sfida raccolta, è stata quella di realizzare un volume capiente ma raccolto; riservato ma trasparente; "pesante" ma "leggero"; aulico ma familiare; ecologicamente sostenibile ma che disponesse di un linguaggio architettonico proprio. 

“Il progetto – afferma Elena Guardini, amministratore delegato – rientra in un piano di sviluppo aziendale che ci porterà, entro il 2020, a ottimizzare e trasformare le nostre attività con l’obiettivo di ridurre l’impronta ambientale e raggiungere un “saldo positivo” fra il valore offerto dalla nostra soluzione e l’impatto delle attività produttive. Per Guardini è molto importante avere una politica di responsabilità sociale di impresa e i nostri valori ci avvicinano ad alcune grandi aziende con le quali siamo fieri di collaborare”.

Il nuovo edificio, realizzato su progetto dell’architetto Paolo Alpe dello studio “Progetto architettura” di Rivoli, stabilisce nuovi standard qualitativi e di sostenibilità ambientale inseriti in un contesto industriale dell’inizio degli anni ’80 del secolo scorso, in concerto con il protocollo di bioarchitettura redatto dal Comune di Volpiano.
L’aspetto esteriore esprime la forma rigorosa che l’azienda assume nell’affacciarsi al mercato internazionale. L’interno, luminoso e trasparente, caratterizzato da una forte componente di connessione tra gli spazi, esprime il carattere familiare dell’azienda.
I sistemi impiantistici installati sono alimentati da fonti energetiche alternative ed ecosostenibili.

L’involucro edilizio trasparente è costituito di serramenti e specchiature vetrate ad elevata performance energetica. L'alimentazione dell'impianto elettrico avviene sia attraverso il tradizionale allacciamento alla rete elettrica sia attraverso la produzione sul posto di energia ottenuta dal posizionamento di pannelli fotovoltaici in copertura capace di sviluppare una potenza pari a 20kWh. 
L’impianto di climatizzazione (caldo/freddo) è stato realizzato con un sistema a pannelli radianti a soffitto. Il passaggio di acqua calda a bassa temperatura, oppure di acqua fredda, in tubazioni poste intradossalmente, i pannelli in cartongesso di controsoffittatura permettono di regolare la temperatura degli ambienti. A completamento della dotazione impiantistica dell'edificio è stato installato un sistema di ventilazione meccanica controllata dotato di scambiatore di calore ad elevata efficienza, capace di garantire i corretti apporti aeranti all’interno del costruito, recuperando parte considerevole dell’energia trasportata dall'aria in uscita per pre-riscaldare l'aria in entrata. Grande attenzione è stata posta inoltre nel sistema di raccolta e riciclo dei rifiuti e nella gestione delle risorse usate per la produzione.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guardini inaugura a Volpiano il suo centro direzionale ecosostenibile

TorinoToday è in caricamento