Venerdì, 25 Giugno 2021
energia Crocetta / Corso Alcide De Gasperi, 41

Il residence “L’Orologio” a zero emissioni, da Torino il progetto pilota

La scelta è quella di puntare sul turismo sostenibile e promuovere un percorso di qualificazione energetica della struttura

Sono sedici in sette paesi europei e due in Italia, uno proprio a Torino. Sono i “Nearly Zero energy hotels”, progetti pilota per strutture ricettive a zero emissioni, o quasi. Progetti finalizzati a valorizzare, dal punto di vista energetico, le strutture ricettive per avvicinarle ai parametri dei “Nearly Zero Energy Buldings” definiti dall’Europa. Insieme al residence “L’Orologio” nel cuore di Torino, l’altra struttura italiana è l’Hotel Royal Terme di Valdieri in provincia di Cuneo.

La sfida è di promuovere la trasformazione di hotel e residence in edifici sempre più sostenibili dal punto di vista ambientale ed energetico. Le due strutture pilota italiane sono state selezionate e seguite nel progetto triennale dal team “neZEH” del Siti, l’Istituto superiore sui Sistemi territoriali per l’Innovazione fondato dal Politecnico di Torino e dalla Compagnia di San Paolo. 

La scelta della proprietà del residence torinese è quella di puntare sul turismo sostenibile e di promuovere un percorso di qualificazione energetica della struttura a cominciare dall’efficientamento energetico: sono state già sostituite le lampade ad incandescenza con lampade a led e le piastre elettriche con piastre a induzione.

E’ stato ridotto il consumo della plastica a partire dalla preferenza di bottiglie in vetro e dalla promozione degli erogatori di acqua filtrata, è stato scelto di utilizzare prodotti naturali per la pulizia, sono stati abbandonati i set di cortesia “sciolti” prediligendo la loro collocazione in contenitori a muro. Ma non è tutto: si continua a puntare al risparmio anche istruendo la clientela sul corretto utilizzo delle lavatrici, degli asciugamani sporchi, sui riduttori per il flusso dei rubinetti e sulla spia di stand-by della tv.

Grazie alla diagnosi energetica e al piano di riqualificazione elaborato nell’ambito del progetto, a regime il residence potrà ridurre i consumi del 50% e risparmiare 7mila euro all’anno, con minori emissioni di CO2 calcolate in 18 tonnellate.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il residence “L’Orologio” a zero emissioni, da Torino il progetto pilota

TorinoToday è in caricamento