Torino sperimenta i "cuscini berlinesi" per rallentare le auto

I dissuasori non intralceranno le biciclette

Immagine di repertorio

Debuttano a Torino i cuscini "berlinesi" per rallentare le auto. Si tratta di dissuasori della velocità dalla forma quadrata che verranno utilizzati per moderare la velocità dei veicoli senza però intralciare le biciclette. Il loro nome è dovuto alla città in cui hanno fatto originariamente la loro comparsa e a Torino verranno sperimentati in via San Quintino, in prossimità dell'attraversamento pedonale di via XX Settembre. 

Si tratta di un particolare tipo di dosso dalla larghezza inferiore alla distanza tra le ruote dei veicoli di maggiori dimensioni, come mezzi di emergenza o autobus, ma leggermente superiore a quella delle automobili. Dimensioni e forma permetteranno di utilizzare questi dispositivi anche in altre zone della città, senza arrecare alcun disagio o rallentamento al transito dei mezzi pubblici, consentendo altresì di ridurre notevolmente il rumore generato durante l’attraversamento con importanti benefici sotto il profilo acustico.

La novità è stata appena deliberata dalla giunta comunale torinese che ha detto sì a una nuova 'zona 30' nel Quadrilatero, tra i corsi Vittorio Emanuele II, Re Umberto, Matteotti e via Volta nell'ambito del progetto di collegamento ciclabile tra le stazioni di Porta Nuova e Porta Susa. 

“Questi elementi di moderazione del traffico - ha spiegato l'assessora alla Viabilità del Comune di Torino, Maria Lapietra - verranno sperimentati a seguito del parere positivo del Ministero che ne ha autorizzato la messa in opera. Intendiamo utilizzarli per le nuove zone 30 e nella ridefinizione di quelle di vecchia istituzione dove la sola segnaletica quasi mai è sufficiente a limitare la velocità dei veicoli. Si tratta di un'importante innovazione sul tema della sicurezza stradale e verso la costruzione di una città sempre più attenta alla mobilità dolce”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Torino usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cadavere scaricato da un'auto su una panchina: si tratta di un latitante condannato per rapina

  • Sparisce nel nulla dopo avere ricevuto la lettera di licenziamento: viene ritrovato morto impiccato

  • Colto da malore, si accascia a terra mentre sta camminando: morto

  • Cadavere putrefatto e decapitato trovato in un campo, si era suicidato impiccandosi a un albero

  • Automobilisti attenti: a mezzanotte entrano in servizio i semafori anti-passaggio col rosso

  • Investita mentre attraversa la strada davanti a casa: è grave

Torna su
TorinoToday è in caricamento