menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Qualità dell'aria, Governo e Commissione europea a Torino per un incontro bilaterale

80mila morti all'anno per smog

Due giorni interamente dedicati alla qualità dell’aria, nella città che più di tutte le altre paga il tributo a questa vera e propria emergenza ambientale e sanitaria: Torino. Il 4 e il 5 giugno, proprio in corrispondenza con la Giornata mondiale dell’ambiente, l’Environment Park di via Livorno ospiterà il Clean Air Dialogue, il dialogo sulla qualità dell’aria che vedrà il Governo, tutte le regioni, gli stakeholders e la commissione europea intorno allo stesso tavolo.

Soluzioni concrete

L'obiettivo dell'incontro è quello di condividere le migliori pratiche e offrire soluzioni concrete e attuabili. Nello stesso tempo andranno strutturate azioni sinergiche che comprendano il settore energetico, dei trasporti, della salute, della sostenibilità ambientale.

Istituzioni in campo

E per il Clean Air Dialogue arriveranno sotto la Mole, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e quattro ministri del suo Governo tra cui Sergio Costa ministro dell'Ambiente. I lavori del primo giorno saranno aperti ai ministri e a tutti i presidenti di Regione, poi partiranno i tavoli tecnici con i dirigenti, sia ministeriali che regionali, gli stakeholders, le associazioni ambientaliste, ed è prevista una vera e propria agorà con gli studenti che discuteranno con il ministro Costa circa le politiche ambientali in questo campo.

Numeri allarmanti

Ogni anno in Italia ci sono circa 80mila morti premature per lo smog. Circa 660mila in tutta l’Unione europea. Contro l’Italia sono state aperte ben due procedure di infrazione, per il superamento dei limiti del Pm10 e dell’NO2. Questi i numeri di un dramma che è sociale e sanitario oltre che ambientale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento