menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Bike to work", il progetto che premia chi va al lavoro in bicicletta

Un'idea volta alla promozione della mobilità sostenibile che la Giunta Appendino ha deciso di fare sua

Unire l'utile al dilettevole. Il comune di Torino premierà chi, tra settembre e ottobre, andrà al lavoro in bicicletta mettendo così da parte l'auto e migliorando allo stesso tempo il proprio stile di vita. Un progetto, quello di "Bike to work" che parte da un'idea della Federazione Italiana Amici della Bici e che verrà messo in atto, oltre che dal capoluogo piemontese, anche da Roma e Milano.

Al momento il premio previsto, per chi percorrerà più chilometri tra casa sua e l'ufficio, è un viaggio ma in futuro, incentivi in denaro potrebbero essere accreditati direttamente in busta paga. L'iniziativa verrà presentata, dal 16 al 22 settembre, in occasione della Settimana Europea della mobilità sostenibile e vuole essere una spinta per i torinesi ad abbandonare gradualmente l'auto e a spostarsi sulle due ruote, almeno sul territorio urbano. I cittadini potranno scaricare un'apposita applicazione "Love to ride", mediante la quale poter partecipare alla gara.

E' uno dei primi passi che la Giunta Appendino muove verso la promozione di una Torino più sostenibile dal punto di vista della mobilità. E per valorizzare misure più "green", il Comune dovrà riuscire ad ottenere i fondi previsti dalla legge approvata nel 2015 in Parlamento, destinati proprio a iniziative a favore della mobilità sostenibile.

E uno dei prossimi obiettivi, perlomeno uno di quelli auspicati dalle associazioni di ciclisti, è quello di espandere la rete ciclabile torinese che al momento conta 180 km di piste dedicate alle due ruote ma potrebbe, ben presto, non essere sufficiente ad accogliere tutti gli appassionati di biciclette, effettivamente in aumento.   
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento