Monopattini in sharing, da oggi 4.000 mezzi in città: come funziona il servizio

Otto le aziende che li forniranno

Sono otto le aziende che a partire da oggi, venerdì 13 dicembre, in città, forniranno i monopattini elettrici in condivisione a flusso libero. Gli operatori sono stati selezionati tramite il bando pubblico di ottobre e sono già attivi in diverse città europee. Si tratta di Bird, Bitmobility, Circ, Dott, Hive, Lime, Tier e Helbiz, quest'ultima autorizzata anche per le biciclette a pedalata assistita. E a questo proposito una curiosità: la ebike di Helbiz è stata chiamata Greta in omaggio alla giovane attivista che proprio oggi sarà in piazza Castello. 

Saranno dunque a disposizione dei torinesi 4000 monopattini (500 per ogni operatore) che potranno essere noleggiati ad un costo variabile - a seconda dell'azienda - tra i 15 e il 29 centesimi al minuto. I mezzi potranno circolare solo nelle Zone 30 e sulle piste ciclabili: divieto tassativo dunque di utilizzare i mezzi sotto i portici o sui marciapiedi. 

"Per avviare l'attività i gestori - come ha sottolineato l'assessora del Comune alla Mobilità, Maria Lapietra - hanno dovuto presentare certificazione di sottoscrizione di adeguata polizza assicurativa, garantire che il servizio fosse attivo 365 giorni l'anno, la presenza di un call center e di un servizio di pronto intervento 24 ore su 24 e controllo dei dispositivi, con tanto di personale pronto a rimuovere i mezzi o spostarsi in caso di disservizio, guasto o qualunque irregolarità. Questo affinchè per tutti, utilizzatori e cittadini, sia garantita la sicurezza".

Inoltre i monopattini, che possono essere parcheggiati nelle aree e negli stalli destinati alle biciclette e ai motoveicoli, devono avere determinate caratteristiche: devono essere dotati di segnalatori acustici e il motore elettrico che li alimenta non può avere una potenza superiore ai 500W. Dovranno inoltre essere dotati di dispositivi utili alla segnalazione visiva - accesi da mezz'ora dopo il tramonto, di notte e di giorno quando le condizioni atmosferiche lo richiedano -, in caso contrario non potranno essere utilizzati ma condotti a mano. Inoltre, gli utilizzatori dei mezzi, nel periodo di oscurità, saranno obbligati a indossare il giubbotto o le bretelle autoriflettenti ad alta visibilità. Non c'è nessun obbligo di utilizzo del casco durante gli spostamenti sui monopattini, ma l'invito è sempre quello di usarlo. 

"Ricordiamo che questa è una fase di sperimentazione per la città - ha commentato la sindaca Chiara Appendino -. Quindi ci auguriamo che le regole vengano rispettate affinchè possiamo dimostrare di riuscire a utilizzare questi nuovi mezzi, in assoluta sicurezza". 

Riepilogo linee guida per l'utilizzo

I monopattini elettrici possono circolare nelle zone 30, nelle strade a velocità limitata a 30 km/h e nelle piste ciclabili. Devono essere condotti esclusivamente da maggiorenni e minori in possesso della patente AM e possono viaggiare alla velocità massima di 20 km/h utilizzando il necessario limitatore di velocità. I mezzi devono inoltre essere dotati di segnalatori acustici e il motore elettrico che li alimenta non può avere una potenza superiore a 500W. Possono essere parcheggiati nelle aree e negli stalli destinati alle biciclette e ai motoveicoli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da mezz’ora dopo il tramonto, per tutto il periodo di oscurità e di giorno, qualora le condizioni atmosferiche lo richiedano, i mezzi sprovvisti o mancanti dei dispositivi utili alla segnalazione visiva, non potranno essere utilizzati, ma solo condotti o trasportati a mano. Dopo il tramonto del sole fino a mezz’ora prima del suo sorgere, inoltre, gli utilizzatori di monopattini avranno l’obbligo di indossare il giubbotto o le bretelle autoriflettenti ad alta visibilità. Nessun obbligo di indossare  il casco nel corso dei propri spostamenti con questi dispositivi, ma un invito a farlo: si tratta di una buona misura di prevenzione.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Torino usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tifoso interista scommette sull'eliminazione della Juve dalla Champions: vince quasi 10mila euro

  • Tragico schianto nella notte: auto in un una scarpata, morti cinque ragazzi

  • Violento acquazzone su mezza provincia: alberi caduti, allagamenti e ferrovia interrotta

  • Compleanno torinese per i 18 anni del figlio di Fabrizio Corona e Nina Moric: pronta una grande festa

  • Colpo della dea bendata: il Superenalotto premia un giocatore con 37mila euro

  • Morte di Viviana Parisi, l'arrivo dei genitori da Torino e dei fratelli: martedì l'autopsia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento