Comune, un accordo con Amiat e Conai per migliorare la raccolta differenziata

L'obiettivo è il 65% entro il 2020: al via una campagna di sensibilizzazione e meccanismi sanzionatori

L'obiettivo è il 65% di raccolta differenziata entro il 2020. E per raggiungerlo, migliorando non solo la quantità ma anche la qualità, la città di Torino, nella persona della sindaca Chiara Appendino, ha firmato un protocollo d'intesa con il Conai (Consorzio Nazionale Imballaggi) e l'Amiat.

Si punterà sull'informazione, con una campagna per rafforzare l'attenzione della cittadinanza sul tema, e sulla redazione di un piano pluriennale per la valorizzazione dei rifiuti urbani, con particolare attenzione ai rifiuti di imballaggio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tifosa non passa inosservata, ripresa dalle telecamere allo Stadium: ora ha migliaia di followers

  • Scontro auto-ambulanza all'incrocio: sei persone rimaste ferite

  • Shopping, 3 tonnellate di vestiti in vendita "al chilo": l'evento per due giorni a Torino

  • Arriva l'inverno: prima neve in città e brusco calo delle temperature

  • Paura al campo di calcio: bambino di 8 anni si accascia al suolo mentre gioca la partita

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

Torna su
TorinoToday è in caricamento