Martedì, 16 Luglio 2024
Green Giaveno

A Giaveno troppi veicoli abbandonati, parte il progetto "Ripuliamo la città"

Convenzione con la Società Infinity Car

La Città di Giaveno ha firmato una convenzione con la società Infinity Car per un progetto denominato “Ripuliamo la città”.  Lo scopo della convenzione è consentire alla società il recupero di vecchie auto abbandonate sul suolo pubblico, oppure, a chiamata, nella disponibilità dei cittadini che non le utilizzano più.

Abbandonare i veicoli è rischioso anche per l'ambiente 

“Purtroppo spesso la polizia locale trova veicoli abbandonati sul territorio comunale, cosa che è rischiosa per l’ambiente, a volte anche per la circolazione, e che costituisce un brutto biglietto da visita per una città turistica – spiega il Vicesindaco, Stefano Olocco – La ditta ci ha fatto una proposta e valutando i diversi articoli della convenzione abbiamo deciso che era conveniente per noi come amministrazione accettarla, oltre a fornire un servizio ai cittadini”. 

In pratica, il Comune concede il gratuito patrocinio e l'utilizzo del logo comunale per liniziativa Ripuliamo la Città consistente nella demolizione di veicoli a costo zero. 

Un servizio senza costi aggiuntivi

La cittadinanza interessata, infatti, può usufruire di servizi senza costi aggiuntivi di demolizione con presa in carico al proprio domicilio del veicolo usurato, ma ancora integro nelle parti meccaniche ed elettriche. 
In questo modo dovrebbero esserci meno abbandoni su suolo pubblico, e quindi minori costi di rimozione e demolizione.

Dal punto di vista del privato, è più facile far demolire la propria auto, con tutte le pratiche seguite dalla ditta, senza doversi spostare da casa, anzi addirittura online e senza spese. Infine, la ditta recupera parti meccaniche ed elettriche, contribuendo al recupero di pezzi preziosi e contribuendo alla riduzione dei rifiuti. 

“Un nuovo servizio per i cittadini, a costo zero per il Comune – commentano il Sindaco Carlo Giacone e l’Assessore all’Ambiente Marilena Barone – Tra l’altro, questo servizio ci consente anche di migliorare l’aspetto della città, eliminando le auto abbandonate”. 

Anche per le ditte

Il servizio si estende anche alle ditte presenti sul territorio e ai loro dipendenti, anche se non residenti. Sarà inserito sulla home page del sito www.comune.giaveno.to.it un link per portare direttamente alla pagina del servizio. 

Nel caso in cui l’utente abbia rimosso dalla vettura le parti elettriche o meccaniche, sarà richiesto un contributo di 100 euro, comunque da concordare preventivamente. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Giaveno troppi veicoli abbandonati, parte il progetto "Ripuliamo la città"
TorinoToday è in caricamento