Blocchi al traffico in provincia, 23 comuni convocati: si discute di alcune esenzioni

Alla riunione parteciperanno sindaci e assessori

È in programma domani, martedì 3 settembre, alle 14 nella sede di corso Inghilterra, il primo Tavolo di coordinamento metropolitano sulla qualità dell’aria dopo la pausa estiva.

A convocare sindaci, assessori comunali all’ambiente, sanità e trasporti, i rappresentanti di Arpa Piemonte, Agenzia Mobilità Piemontese Rappresentante per il bacino della Città metropolitana di Torino e Anci, oltre naturalmente all’Assessorato Ambiente della Regione Piemonte, la consigliera metropolitana all'ambiente Barbara Azzarà.

I comuni convocati

E saranno 10 in meno rispetto agli anni passati, i comuni coinvolti, in tutto 23: Beinasco, Borgaro, Carmagnola, Caselle, Chieri, Chivasso, Collegno, Grugliasco, Ivrea, Leinì, Mappano, Moncalieri, Nichelino, Orbassano, Pianezza, Rivalta, Rivoli, San Mauro, Settimo, Torino, Venaria Reale, Vinovo e Volpiano.

Delibera della Giunta regionale del 2017, “Accordo di Programma per l'adozione coordinata e congiunta di misure di risanamento della qualità dell'aria nel Bacino Padano”, che contiene lo schema di ordinanza tipo per le misure strutturali e temporanee e del relativo elenco dei Comuni chiamati ad attuare le limitazioni alla circolazione per la stagione invernale 2019-2020. L’incontro, si legge nel testo a firma della consigliera Azzarà, sarà utile per finalizzare le modifiche all’ordinanza tipo da adottarsi sui comuni interessati della Città metropolitana alla luce delle nuove indicazioni fornite dalla Regione.

Cosa si discute

A margine del Tavolo dovranno essere confermate o eliminate alcune esenzioni. In particolare si dovrà definire la formulazione finale della deroga per i veicoli dei nuclei famigliari con ISEE minore di 14.000 euro, in modo da renderla verificabile dalla polizia municipale; l’eliminazione della deroga per i veicoli più vecchi a servizio dei mercati prevista dalle ordinanze in vigore o il suo mantenimento come indicato dalla Delibera della Giunta regionale.

E ancora, il mantenimento delle deroghe per gli “over 70” alla guida di veicoli Euro 0 e Euro 1 diesel e per i “veicoli storici” nelle giornate festive (che non sono previste nello schema regionale) e il mantenimento dell’esenzione specifica per i taxi, che consenta la loro circolazione anche se non dotati di filtro antiparticolato. Nella stessa seduta verranno discusse le modalità di aggiornamento della mappa metropolitana delle aree soggette alle limitazioni e eventuali altre criticità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus a Torino: un quarantenne che è stato in contatto con i casi in Lombardia

  • Contagio Coronavirus, i casi a Torino adesso sono tre

  • Emergenza Coronavirus: chiuse due aziende e le scuole, montate tende da campo davanti agli ospedali

  • Tragedia nell'area servizio: automobilista si sente male e accosta, ma i soccorritori non riescono a salvarlo

  • Carne e pesce in cattivo stato di conservazione: denunciato titolare di un negozio

  • Coronavirus, sei i casi di positività in Piemonte: uno accertato e cinque probabili

Torna su
TorinoToday è in caricamento