"All’Improvviso" le zeppole di San Giuseppe: 12 ore di produzione e distribuzione no-stop

Posticipata per l'emergenza Covid-19, la gastronomia salentina "recupera" la festa di San Giuseppe con 12 ore non stop di zeppole per i propri clienti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Un modo goloso per ricominciare. Una coccola per dire ehi, dov’eravamo rimasti? Era marzo, quando tutto ebbe inizio. L’Italia chiude i battenti e con lei tutte le attività commerciali, ivi compresa la gastronomia salentina All’improvviso. Da un paio di settimane l’attività guidata da Alessandro Orsi ha ripreso a sfornare pasticciotti, pucce, rustici e tante altre prelibatezze tipiche della tradizione del Salento ma c’era ancora una promessa in sospeso con i clienti, un appuntamento fisso che l’emergenza Covid-19 ha cancellato dal calendario: le zeppole di San Giuseppe!

Ogni 19 marzo, infatti, la tradizione nelle regioni del Mezzogiorno italiano vuole che per festeggiare la fine dell’inverno e San Giuseppe (e dalla fine del XIX secolo anche la festa del papà) si preparino questi golosi gusci di pasta bignè fritta, guarniti da una crema pasticcera dolcissima e profumata decorata da un’amarena o una ciliegia sotto spirito a regalare una nota di contrasto aspro. Nella versione salentina, invece, la crema pasticcera è arricchita da un ciuffetto di crema al cioccolato.

Un’intera giornata dedicata alle zeppole di San Giuseppe

Lo staff di All’improvviso ha dunque voluto recuperare organizzando per domenica 7 giugno un’intera giornata dedicata alle zeppole di San Giuseppe nei suoi due punti vendita nei quartieri di Vanchiglia e San Salvario: "Per noi e per i nostri clienti il 19 marzo è sempre stata una data importante – spiega Alessandro Orsi, titolare di All’improvviso – una maniera per rinsaldare un legame con la tradizione e con le persone che condividono con noi l’amore per la nostra terra. In questo caso, l’iniziativa assume ulteriore importanza simbolica: vuole essere un modo per ricominciare con la vita di tutti i giorni, lasciarsi questo brutto incubo alle spalle. Insomma, un ritorno alla normalità. E direi che un bel cabaret di zeppole appena sfornate sa regalare un bel sorriso!".

Come partecipare

Ecco tutte le coordinate per partecipare alla V edizione de Le zeppole di San Giuseppe di All’improvviso:

QUANDO: domenica 7 Giugno 2020, dalle ore 10 alle ore 22.

DOVE: via Artisti, 20/G (Vanchiglia) e via Belfiore, 22 (San Salvario) a Torino.

COME: prenotazione (obbligatoria) ai numeri 011 068 47 47 (Vanchiglia) e 011 263 92 69 (San Salvario). Possibilità di ritiro presso i punti vendita o richiesta di consegna a domicilio.

PREZZO: la zeppola è venduta a 3 euro, ma ogni 5 zeppole una è in omaggio!

 

Torna su
TorinoToday è in caricamento