Turismo culturale, Unito forma i professionisti della ripresa: il master

Domanda entro il 30 ottobre

d'Ottavio

Innovazione, sostenibilità, accessibilità. Sono queste le 3 parole chiave dalle quali far nascere un nuovo turismo culturale.
Il Master in progettazione, comunicazione e management del Turismo culturale, giunto alla seconda edizione, vuole raccogliere la sfida di questi tempi difficilissimi a causa della pandemia continuando a formare i professionisti del settore, i futuri manager della cultura e del turismo che dovranno essere capaci di potenziare l’attrattività turistica del nostro Paese come “destinazione culturale”. 

Il Master di secondo livello ha la durata di un anno ed è rivolto a neolaureati, anche triennali, in differenti discipline che siano interessati a cogliere le nuove sfide imposte dal settore acquisendo un bagaglio di competenze tecniche e professionali fondamentale per operare in un contesto in continua evoluzione, sia nel settore pubblico che in quello privato.

Mirato alla formazione delle figure professionali di “cultural organization manager” e di “event communication manager”, il percorso di studi è suddiviso in 6 moduli:

• Management della cultura;
• Event and cultural tourism organization;
• Editoria e giornalismo turistico-culturale;
• Smart communication e public engagement;
• Project development e performance evaluation;
• Imprenditoria e start up delle aziende culturali.

Il Master prevede 274 ore di lezioni frontali, 58 ore di didattica alternativa, 450 ore di tirocinio per un totale di 60 crediti formativi universitari (CFU). Il tirocinio potrà svolgersi a partire da luglio 2021.

Unito, Master Turismo Culturale: come candidarsi

Dato lo scenario di incertezza dei prossimi mesi legato all’emergenza sanitaria, al fine di garantire la continuità della didattica le attività del Master inizieranno in modalità on line.

Esse potranno prevedere lezioni frontali streaming con i docenti, lavori di gruppo, esercitazioni e dibattiti.

La partecipazione a tutte le attività nei giorni ed orari di frequenza è obbligatoria.

Nel rispetto delle normative vigenti, qualora ci fossero le condizioni per una ripresa, anche parziale, delle attività didattiche in presenza, le lezioni si svolgeranno in aula.

Possono candidarsi i neolaureati in possesso di qualsiasi Laurea del Vecchio e del Nuovo Ordinamento (I e II livello) interessati e appassionati di cultura e turismo e persone già occupate interessate ad un percorso di professionalizzazione.

La scadenza per presentare la domanda di ammissione è fissata per il 30 ottobre 2020 alle ore 15.

La pre-adesione per le selezioni, che avverranno nel mese di novembre 2020, è gratuita.

Per maggiori informazioni sulla struttura didattica, sui tirocini e sui costi potete consultare il sito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • #ioleggoperchè, l'elenco delle librerie torinesi dove donare un libro alle scuole: la mappa

  • Conoscenza dell'inglese: Torino seconda in Italia, ma il Bel Paese è lontanissimo dal podio: la classifica

  • #Lascuolaperme: come partecipare sui social al grande racconto collettivo 

  • Contributi per studiare all'estero: dall'Inps 1500 borse (fino a € 15.000) a disposizione 

Torna su
TorinoToday è in caricamento