Università

'Collegio Einaudi', 100 posti per studenti universitari meritevoli

E' uscito il bando di ammissione per l'anno accademico 2019/2020

100 studenti universitari, dalle matricole alla laurea magistrale, saranno selezionati per merito ed entraranno al Collegio Einaudi. Quest'anno il bando di ammissione per l'anno accademico 2019/2020 è stato pubblicato in anticipo. La  novità sono le due finestre di bando. La prima, fino al 26 giugno, è riservata esclusivamente alle matricole: le graduatorie verranno pubblicate il 15 luglio per dare alle famiglie la certezza del posto in Collegio prima dell'estate. La seconda finestra, sarà dal 1 luglio al 3 agosto. Possono partecipare le matricole e gli studenti del secondo anno di laurea triennale e del primo anno di laurea magistrale: le graduatorie verranno pubblicate entro fine agosto.

Coloro che saranno selezionati  vivranno durante gli anni universitari un’esperienza unica di condivisione e di crescita personale.  

Tutti i partecipanti saranno inseriti in graduatoria in base al merito: le matricole in base ai risultati dei test di ingresso previsti dagli Atenei (TIL per il Politecnico di Torino e TARM per l’Università e Istituti AFAM), i futuri studenti del secondo anno con minimo 26 CFU e media di almeno 24/30, e gli studenti dei primi anni di laurea magistrale in base al voto di laurea conseguito entro il 31 luglio 2019.

Il Collegio Einaudi 

 A Torino, in centro città, il Collegio Einaudi ha 5 Residenze per 768 posti, in cui vivono studenti regolarmente iscritti ai corsi di laurea degli Atenei torinesi. Il Collegio Einaudi, unico in Torino, offre ai suoi studenti la camera singola, cablata per accesso a Internet. In ogni residenza ci sono cucine di piano attrezzate, sale studio, sala musica, area fitness e lavanderia. Non ci sono limiti di orari, né differenze di genere e di censo: in Collegio si entra per merito e si paga in base all’indicatore ISEE.

Il Collegio è fondatore della CCUM (Conferenza dei Collegi Universitari di Merito) e di EUCA (European University College Association) e promuove il diritto allo studio universitario, il merito e l’interdisciplinarità, perché, con le parole del suo fondatore, prof. Renato Einaudi, "I giovani di talento possano emergere, indipendentemente dal censo". 

 Un grande fattore distintivo del Collegio Einaudi, rispetto a una normale residenza universitaria, è il Progetto Formativo Personalizzato, che prevede per tutti gli allievi un percorso gratuito di formazione interdisciplinare, in grado di arricchire ed estendere l’offerta formativa degli Atenei con attività integrative, proposte con metodi didattici innovativi e finalizzate alla formazione di cittadini consapevoli e responsabili.

 Sono numerose, infine, le borse di studio per i migliori allievi, i posti gratuiti, i premi di studio le  borse per soggiorni studio all’estero, i premi di laurea, i premi per le certificazioni linguistiche e per la mobilità internazionale. Intensa la collaborazione con il CUS Torino per offrire servizi sportivi a tariffe ridotte a 360°, come un vero e proprio campus universitario.

Un celebre ex allievo del Collegio Einaudi come Umberto Eco, che lo frequentò dal 1950 al 1954, su quell'esperienza diceva: “Consiglierei la vita di Collegio a chiunque, perché è una scuola di socializzazione”. 

Per saperne di più e scaricare il bando di ammissione: www.collegioeinaudi.it e www.facebook.it/collegioeinaudi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Collegio Einaudi', 100 posti per studenti universitari meritevoli

TorinoToday è in caricamento