Almalaurea, Unito: cresce l'occupazione e la soddisfazione dei laureati

I dati

È stato presentato oggi, giovedì 11 giugno 2020, il Rapporto 2020 AlmaLaurea sul Profilo e sulla Condizione Occupazionale dei laureati, XXII Indagine. Il Rapporto curato da AlmaLaurea, Consorzio Interuniversitario fondato nel 1994 che a oggi rappresenta 76 Atenei e circa il 90% di coloro che ogni anno si laureano in Italia, indaga la Condizione occupazionale dei laureati italiani e le caratteristiche del capitale umano uscito dal sistema universitario nel 2019.

Per quanto riguarda l’Università di Torino, l’indagine sulla Condizione occupazionale ha riguardato complessivamente 23.061 laureati. I dati si concentrano sull’analisi delle performance dei laureati di primo e di secondo livello usciti nel 2018 e intervistati a un anno dal titolo e su quelle dei laureati di secondo livello usciti nel 2014 e intervistati dopo cinque anni.  La performance di UniTo è positiva sotto molti aspetti, in crescita rispetto al Rapporto 2019 e alle attuali medie nazionali. Cresce il tasso di occupazione (a 5 anni da una laurea magistrale il tasso di occupazione è pari al 90,1%) e la soddisfazione dei laureati UniTo.

Unito, migliora il tasso di occupazione a un anno dalla laurea

Per quanto riguarda i laureati triennali (mai iscritti a un successivo corso), aumenta il tasso di occupazione a un anno dalla laurea dal 78,2% (nel Rapporto 2019) al 78,8% (nel Rapporto 2020), il lavoro a tempo indeterminato dal 23,5% al 25,7%, mentre cala il lavoro part-time dal 29,7% al 25,7%. La retribuzione passa da 1.164 a 1.217 euro mensili netti. Aumenta la soddisfazione: il 59,4% dei laureati triennali (erano il 55,7% nel 2019) ha dichiarato che il titolo conseguito è stato molto efficace o efficace.

Rispetto alle medie nazionali, comprensive dei laureati di 76 Atenei italiani, UniTo è superiore in vari aspetti. Nel tasso di occupazione ottiene il 78,8% contro il 74,1% nazionale dei laureati triennali. Più alta la retribuzione mensile netta (1.217 contro 1.210 euro) e la soddisfazione dei laureati (laurea molto efficace per il 59,4% rispetto al 58,3%). I laureati triennali di UniTo incorrono, inoltre, in meno in contratti part-time: 25,7% contro 26,7%.

Per quanto riguarda i laureati di secondo livello a 1 anno e a 5 anni dalla laurea, rispetto ai propri risultati nel Rapporto 2019, UniTo migliora il tasso di occupazione dal 73,4% al 75,9% a 1 anno dalla laurea e dall’88,1% al 90,1% a 5 anni. Aumenta la retribuzione da 1.236 euro netti mensili a 1.275 a un anno dalla laurea e da 1.485 a 1.506 a 5 anni dalla laurea. Cresce anche la soddisfazione a un anno dalla laurea(considerata molto efficace o efficace) dal 59% al 62,4%. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A confronto con i dati nazionali l’Ateneo torinese ha risultati migliori nel tasso di occupazione a 1 anno dalla laurea (75,9% contro il 71,7% nazionale) e a 5 anni dalla laurea (90,1% contro l’86,8% nazionale). La retribuzione mensile netta a 5 anni è di 1.506 euro rispetto al dato nazionale di 1.499 euro. Relativamente alla soddisfazione, a un anno dal titolo i laureati magistrali di UniTo considerano la laurea conseguita molto efficace o efficace per il 62,4% rispetto al 61,5% rilevato a livello nazionale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Libri scolastici, come ordinarli per averli a casa in 24 ore

  • IED Torino, 20 borse di studio per le famiglie in difficoltà economiche: martedì l'Open day

  • Resilienza dei territori e gestione integrata dei rischi, il nuovo master del Poli: aperte le iscrizioni

  • 'Back to school', quanto costa il ritorno a scuola tra la didattica in presenza e il temuto 'rischio' della didattica a distanza

  • Le terapie cellulari, tornano (dopo il lockdown) le riunioni periodiche dell'Accademia di Medicina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento