Giovedì, 13 Maggio 2021
Corsi di Formazione

Diventare conducente di autobus: le qualifiche e la candidatura

Tutto ciò che occorre

immagine di repertorio

Se avete la passione per la guida, il conducente di autobus potrebbe essere il lavoro che fa per voi. Oltre alle capacità di guida, dovrete conseguire una qualifica specifica e conoscere molto bene il Codice della Strada e la strumentazione dei veicoli. Vediamo come fare.

Diventare conducente di autobus: la patente

Chi desidera intraprendere questo mestiere deve conseguire la patente D. Per ottenerla bisogna aver compiuto 24 anni di età ed iscriversi alla scuola guida. Se il numero dei posti del veicoli è compreso tra i 9 ed i 16, i cosiddetti 'minibus', è sufficiente la patente D1, che è conseguibile già all'età di 21 anni.

La patente D, infatti, abilita alla guida di autoveicoli per trasporto di persone con numero di posti superiore a 9. Oltre alla patente D per guidare autobus e scuolabus occorre conseguire anche la patente CQC.

La carta di qualificazione del conducente (CQC) è un titolo abilitativo, attestante le capacità professionali di quei soggetti già in possesso di una patente di guida di categoria superiore, che consente di svolgere attività di carattere professionale legata all'autotrasporto. Viene rilasciata dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti ed ha una validità di 5 anni.

Diventare conducente di autobus: come candidarvi

Quando avrete ottenuto i certificati necessari potrete effettuare la domanda di assunzione presso gli enti pubblici e privati. Prima dell'assunzione definitiva dovrete seguire un corso interno di specializzazione. Durante il corso i conducenti saranno affiancati da personale più esperto. Faranno pratica sul campo e conosceranno i diversi percorsi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diventare conducente di autobus: le qualifiche e la candidatura

TorinoToday è in caricamento