"Why are we so f*** dramatic?", danza alla Lavanderia a Vapore

In collaborazione con il Network Anticorpi XL, per la stagione Together We Dance, il 20 gennaio alle ore 21 la compagnia Fattoria Vittadini presenta alla Lavanderia a Vapore di Collegno "Why are we so f*** dramatic?", una riflessione danzata sull’universo femminile, nata dall’incontro tra la coreografa e performer Francesca Penzo e la coreografa israeliana Tamar Grosz.

Investigando l'ironia e il dramma di “una giovane donna indipendente”, analizzandone le caratteristiche con scientificità e disincanto, rivelando il non - detto e l'ovvio del meraviglioso fenomeno che è l'essere femminile, questo progetto si sviluppa intorno all'identità di genere, creato da due donne, sul loro essere donne nella società contemporanea. Come in un documentario del National Geographic, a cui il lavoro si ispira nella ricerca, viene offerto al pubblico uno sguardo scientifico e ironico sulle dinamiche di relazione proprie del genere femminile.

Segue Peurbleue di C&C Company, che racconta il preciso istante in cui una donna prova una paura blu di morire e di ricordare: siamo nel posto sbagliato al momento sbagliato, o siamo terroristi noi stessi?  C&C nasce dall’unione tra Carlo Massari e Chiara Taviani, due giovani performers indipendenti, di differente formazione artistica, che si incontrano nella compagnia Balletto Civile di Michela Lucenti nel 2010. Dall’anno successivo inizia la loro collaborazione e la creazione di opere che ottengono numerosi premi e riconoscimenti in diversi festival nazionali e internazionali, come il secondo posto al Prize at international competition for choreographer di Hannover, l’Audience Award Konzhert Theater di Berna e il Premio speciale al Premio Roma Danza 2015.

Peurbleue racconta la storia di una donna – interpretata dalla stessa Taviani - che ogni giorno fa la spesa nello stesso supermercato, finché rimane coinvolta in un attentato, che la porta a prendere coscienza di un atto di terrore, di una scheggia di tempo capace di cambiare la sua vita e quella di tutto il sistema sociale. Una paura globale, blu, come il titolo dell’opera, paura di morire, sopravvivere, ricordare, dimenticare, di riprendere a vivere. Il lavoro si presenta, dunque, come una riflessione fortemente introspettiva sull’attentare, sul modificare il corso delle cose, impedirle, sorprenderle, distruggerle e ricrearle all’infinito, senza una ragione, interrogandosi sul nostro ruolo riguardo alle cose, sul fatto di essere forse proprio noi stessi, a volte, dei terroristi.

Alle ore 19.30 nel foyer della Lavanderia, prima degli spettacoli, viene presentata con il prof. Alessandro Pontremoli (DAMS, Università degli Studi di Torino) e con il prof. Carlo Salone (DIST, Università degli Studi di Torino e Politecnico) la pubblicazione degli atti del convegno Re: Search Dance Dramaturgy, tenutosi nel dicembre 2016, a cura di Workspace Ricerca X. La pubblicazione prende in considerazione i cambiamenti dell’ecosistema delle performing arts in cui le funzioni, le pratiche artistiche e le condizioni di lavoro vengono ridefinite, e la drammaturgia viene osservata come un ambito in espansione per nuove strategie e sfide.

Guardando alla “drammaturgia minore” come la struttura di un’opera performativa e alla “drammaturgia maggiore” come la relazione tra l'opera e il contesto socio-culturale di cui fa parte, si apre un terreno di riflessione: da una parte lo sviluppo delle pratiche artistiche, dall'altra il sistema delle politiche culturali. In quali modalità, queste diverse scale, in termini di tendenze artistiche e contesti istituzionali, interagiscono fra di loro?

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Il 25° Festival delle Colline Torinesi diventa "diffuso" e... dura un anno

    • dal 4 giugno 2020 al 30 giugno 2021
    • Varie location
  • "Così fan tutte", Riccardo Muti al Teatro Regio per la prima volta

    • 11 marzo 2021
    • Online
  • "Segnale d'allarme - La mia battaglia VR", il teatro virtuale di Elio Germano da casa con gli speciali visori

    • solo domani
    • 26 febbraio 2021
    • Online

I più visti

  • Torna la XXIII° edizione di Luci d'Artista: tutte le novità di quest'anno

    • Gratis
    • dal 30 ottobre 2020 al 28 febbraio 2021
    • Torino
  • Il Castello di Moncalieri riapre al pubblico: prenotazione obbligatoria

    • dal 4 febbraio al 30 aprile 2021
    • Castello di Moncalieri
  • Apre a Torino la Voice Art Academy: lezioni a partire da ottobre

    • dal 1 ottobre 2020 al 31 luglio 2021
    • Voice Art Academy
  • I Musei Reali ripartono: tutte le mostre da non perdere

    • dal 1 febbraio al 30 aprile 2021
    • Musei Reali
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TorinoToday è in caricamento