Luci e suggestive proiezioni di Natale, cosa fare a Torino e dintorni sabato 19 e domenica 20 dicembre

A Giaveno c'è il Festival delle Luci, Susa accende i suoi monumenti e le vie dello shopping e a Bardonecchia ci sono i Cento Presepi

A meritare una visita è il Festival delle Luci a Giaveno

Il week-end è in arrivo e siccome il Piemonte è in zona gialla, salvo contrordini governativi dell'ultimo momento per via dell'emergenza sanitaria, è possibile spostarsi da un comune all'altro. Musei, teatri e cinema restano ancora chiusi dunque, ma sabato e domenica si potrà cogliere l'occasione per andare ad ammirare illuminazioni, proiezioni e decorazioni natalizie anche lontano da casa. 

Si illumina il Natale in provincia

Questo week-end, a causa dell'emergenza sanitaria in corso, non ci si potrà ancora muovere dal proprio comune, ma chi vive fuori città, non si annoierà. A Carmagnola, nel centro storico, sono protagoniste le Tracce di luce e la musica in filodiffusione mentre Lessolo in piazza Caffaro propone un albero di Natale davvero speciale e per tutto il paese ci sono addobbi e luminarie. Illuminazioni e aria di festa anche a Santena, così come a Chieri dove si accendono la Chiesa dei Santi Bernardino e Rocco e l'Arco Trionfale. Nemmeno a Rivoli mancano gli allestimenti e le iniziative a tema, così come a Bardonecchia con "Illuminiamo il Natale", "Ti regalo una parola" e "La casetta di Babbo Natale". Inoltre in via Medail, nel Borgo Vecchio e nelle altre borgate alpine spiccano "I cento presepi". Anche cittadina di Susa si veste di Natale e illumina le vie dello shopping e i suoi storici monumenti. 

Giaveno si accende e fa meraviglie anche quest'anno con le suggestive luminarie del Festival delle Luci; angoli di Natale ad Avigliana, nel centro storico, mentre - dal 5 dicembre al 10 gennaio - a Pinerolo ci sono le "Luci sulla città", con le proiezioni natalizie sulla facciata del Duomo e gli altri edifici storici. A Nichelino, via XXV Aprile è stata decorata da una passatoia rossa e da vetrine illuminate, "per dare un po' di gioia natalizia - come sottolineano le istituzioni locali -, anche in questo difficile 2020". Suggestivi presepi e villaggi di Natale anche a Mercenasco da Peraga.

Per chi resta in città

A Torino, come ogni anno, ci sono le Luci d'Artista e durante una camminata in centro, è consigliato un giro in piazza San Carlo dove si possono ammirare i simboli della tradizione ai quali la Città non ha voluto rinunciare nonostante l'emergenza sanitaria. Qui c'è il grande albero Gold&Silver e poco distante il Calendario dell'Avvento di Emanuele Luzzati. E poi a illuminarsi a festa ogni sera sono la Mole Antonelliana, alcuni alberi dei giardini Lamarmora e di piazza Maria Teresa. Piazza Carlo Felice inoltre ospita il presepe di Luzzati.

Shopping di Natale...anche solidale

Questo sarà indubbiamente un Natale diverso dal solito, ma ognuno di noi dedicherà certamente un po' di tempo per acquistare qualche regalo da scambiare con amici e parenti. A Borgo Po c'è la "Vetrina di Natale", alla Libreria San Paolo in via della Consolata, dall'8 dicembre è allestita la mostra-mercatino di Natale e poi ci sono tutte le iniziative di Emergency per uno shopping solidale e della Bottega Paideia che quest'anno è online. Da segnalare anche il ritorno del Cit Mercà a Collegno. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Torino, ruba il portafoglio dimenticato in farmacia. E spende i soldi per fare la spesa: "Non vivo nell'oro"

  • Multato in auto dopo mezzanotte. "Ma sono un papà separato, andavo da mia figlia che stava male"

  • Infarto mentre fa jogging nel parco a Torino, morto avvocato di Settimo. Ambulanza bloccata dai dissuasori

  • Follia a Nole: scatta alcune fotografie col cellulare, ma poco dopo la obbligano a cancellarle

Torna su
TorinoToday è in caricamento