Visita al Forte Bramafam di Bardonecchia

La gratuità, la passione e la dedizione sono il valore aggiunto delle iniziative che, attraverso gli appuntamenti di oltre 20 associazioni, i volontari offrono al pubblico dal 20 settembre al 13 ottobre durante la “Settimana della Cultura di UNI.VO.C.A.”. L’iniziativa, giunta alla quinta edizione, propone rievocazioni storiche, convegni, spettacoli teatrali, presentazioni di libri, concerti, visite guidate: tutte iniziative che prendono avvio grazie alla passione del volontario e alle competenze acquisite in anni di attività sul territorio. 

Domenica 29 settembre e domenica 6 ottobre, Bardonecchia, visita al Forte Bramafam.

La realizzazione di una esposizione che narrasse al Forte Bramafam l’evoluzione delle artiglierie del Regio Esercito è iniziata dalla ricostruzione del Magazzino d’artiglieria che era ridotto ai soli muri perimetrali dopo le demolizioni della fine degli anni Sessanta del Novecento. Il Magazzino artiglieria dopo il recupero si presenta nel suo interno con un’infilata di locali, che si susseguono dalla sesta alla terza campata, caratterizzata dalle grandi arcate in muratura delle strutture portanti originarie. Un’area di circa 600 metri quadri dove sono schierati quarantacinque pezzi di artiglieria di piccolo e medio calibro che narrano l’evoluzione dell’artiglieria del Regio Esercito dalla fine dell’Ottocento sino alla Seconda Guerra Mondiale. Una raccolta proveniente dal Museo Storico Nazionale d’Artiglieria di Torino che potrà essere vista nel suo sviluppo temporale

Nella terza campata, oltre alle artiglierie antiaeree, in tre vetrine si sussegue l’evoluzione delle mitragliatrici del Regio Esercito. Nella prima campata infine è presente la mostra temporanea “IN

Volo sui forti della Triplice. Com’erano, cosa è rimasto – Documenti, plastici e droni”, una testimonianza di come il tempo, l’incuria, il saccheggio ed il vandalismo abbiano pesantemente colpito un importante patrimonio storico militare, testimonianza suffragata anche dal confronto di scatti fotografici, immagini distanti, come nel caso della Batteria dello Jafferau, anche 114 anni.

Il viaggio nel tempo si sviluppa all’interno del forte, dove attraverso trentotto sale viene raccontata la storia del Regno d’Italia tra Ottocento e Novecento, accompagnati da 160 manichini che indossano uniformi originali, da oltre 2000 tra documenti e oggetti esposti. Una collezione costantemente aggiornata con i nuovi arrivi che tutti gli anni la vengono ad arricchire. Una storia che non è mai noiosa e che trasporta il visitatore molto spesso nel passato.

Info: tel. 333602192 – 3392227228 – info@fortebramafam.it –www.fortebramafam.it.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Escursioni, potrebbe interessarti

  • "Floriamo insieme", il tour gratuito al Parco del Valentino

    • 22 aprile 2021
    • monumento ad Amedeo di Savoia
  • Visita per la Liberazione al Mau

    • Gratis
    • 17 aprile 2021
    • MAU Museo di Arte Urbana

I più visti

  • Tuliparty, al via la terza edizione: uno 'scorcio d'Olanda' a Pianezza

    • dal 27 marzo al 25 aprile 2021
    • vivaio
  • Il Castello di Moncalieri riapre al pubblico: prenotazione obbligatoria

    • dal 4 febbraio al 30 aprile 2021
    • Castello di Moncalieri
  • I Musei Reali ripartono: tutte le mostre da non perdere

    • dal 1 febbraio al 30 aprile 2021
    • Musei Reali
  • Apre a Torino la Voice Art Academy: lezioni a partire da ottobre

    • dal 1 ottobre 2020 al 31 luglio 2021
    • Voice Art Academy
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TorinoToday è in caricamento