Venerdì, 14 Maggio 2021
Eventi

Vinicio Capossela e Tullio de Mauro alle Ogr

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Il 7 ottobre e il 7 novembre Torino ospita due personaggi profondamente diversi, accomunati dall’attenzione alla tradizione e alla cultura popolare: Vinicio Capossela e Tullio De Mauro.

Lunedì 7 ottobre alle 18, ai Cantieri OGR di Torino, Vinicio Capossela sarà protagonista del primo di due incontri, intitolati “UGUALI E DIVERSI? 2 giorni, 2 storie, 2 incontri” organizzati dalle Rete Italiana di Cultura Popolare con il sostegno della Fondazione CRT e in collaborazione con Cantieri OGR e Biancaneve s.c.

Esattamente un mese dopo, giovedì 7 Novembre alle 11 in Fondazione CRT , si svolgerà il secondo incontro di “UGUALI E DIVERSI?”, che avrà come ospite Tullio De Mauro, professore emerito e linguista di fama internazionale.

Capossela in OGR spiegherà il suo rapporto con la tradizione, raccontando che cosa significhi per lui conservarla, innovarla o tradirla e quale sia la sua relazione con i maestri della musica tradizionale, come Matteo Salvatore o la stessa Banda della Posta, a cui ha fatto da produttore per l'album Primo Ballo.

Tullio De Mauro in Fondazione CRT racconterà perché ha donato alla Rete italiana di Cultura Popolare parte del suo Fondo di Linguistica: e presenterà, insieme con i vertici della Fondazione CRT, l’Archivio Partecipato della Rete Italiana di Cultura Popolare, arricchito da questo importante contributo e sviluppato, anche nella sua versione web, grazie al sostegno della Fondazione CRT.

Che cos’è l’ Archivio Partecipato della Rete Italiana di Cultura Popolare?
Il progetto di sviluppo della piattaforma web della Rete Italiana di Cultura Popolare, attivo dal 2011, ha previsto, fino ad oggi, la creazione e la gestione di una community web, lo sviluppo di una web radio partecipata (www.tradiradio.org) e la realizzazione di un Archivio Partecipato.

Questa sezione permetterà agli iscritti di caricare video, testi, fotografie, musiche, interviste con i “maestri” della cultura popolare, feste e tradizioni, giochi e modi di lavorare, ricerche a proposito di cibo e artigianato e tutto ciò che potrebbe essere condiviso da ricercatori, artisti, studenti e singole persone. Nell’archivio confluiranno inoltre tutti i materiali raccolti nel corso delle attività della Rete. L’archivio si propone inoltre di mettere in rete, con la collaborazione dei legittimi proprietari e promotori, alcune raccolte italiane dei maggiori studiosi e personaggi della cultura popolare, prevedendo anche lo sviluppo di un sistema di collegamento degli archivi preesistenti. Il primo a cominciare questo archivio “dal basso” è stato proprio Tullio De Mauro, che ha donato al progetto parte del suo archivio personale di linguistica. Molti altri lo stanno seguendo, insieme alle scuole, ai gruppi, ai ricercatori e agli appassionati.

Oggi più che mai, la cultura ha la necessità di non perdere altro terreno rispetto all'avanzare della ecnologia, per non rimanere tagliata fuori dall'imporsi dei nuovi linguaggi. Nel caso della Rete Italiana, per comunicare alle nuove generazioni, per trasmettere le culture tradizionali, per continuare nel processo, tipico della cultura popolare, di coinvolgimento delle comunità sui cui si agisce con il progetto culturale, c'è la necessità di comunicare in modo digitale e attuale, non solo più utilizzando i metodi e gli strumenti usuali. Trasmettere una tradizione vuol dire in un certo qual senso anche tradirla, facendola propria, perché una qualsiasi cultura tradizionale può essere frequentata solo se riesce a parlare ai contemporanei, non perdendo la sua poetica originale.

Fin dalla sua nascita la Rete Italiana di Cultura Popolare opera per la ricerca, la valorizzazione e la riproposizione delle culture dei territori e dei diversi modelli di socialità. O oggi è presente in molte aree del territorio italiano, e opera in collaborazione con soggetti pubblici e privati (enti locali, istituzioni culturali, associazioni di volontariato e culturali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vinicio Capossela e Tullio de Mauro alle Ogr

TorinoToday è in caricamento