Eventi Centro / Corso Vittorio Emanuele II, 58

Da Porta Nuova a Ormea, il viaggio nel tempo tra treni d'epoca e fiabe

A luglio il primo treno storico collegherà Torino alla Valle Tanaro, per una domenica tra trekking, enogastronomia e animazione per i bambini

Un convoglio storico "Centoporte" in ingresso a Ormea

Riparte finalmente domenica 23 luglio la storica linea ferroviaria Ceva-Ormea, con un viaggio nel tempo che partirà da Porta Nuova a Torino per portare i passeggeri in un viaggio a bordo di un treno d'epoca, con escursioni per gli amanti del trekking e dell'enogastronomia piemontese, ma anche con appuntamenti speciali dedicati ai più piccoli.

Inaugurata nel 1889, dopo difficoltà politiche legate alla contemporanea realizzazione della Cuneo-Ventimiglia lungo il Col di Tenda, questa linea era stata pensata per collegare il Piemonte e il Ponente Ligure: in teoria, infatti, la stazione finale della linea avrebbe dovuto essere Oneglia, uno dei due abitati che compongono Imperia.

Ma la concorrenza dell'altra tratta bloccò il prolungamento della Ceva-Ormea, che divenne così una tratta secondaria fino alla chiusura temporanea del 2012, con la sospensione della circolazione ordinaria. Ridestatasi nel 2016 con il progetto “Binari senza tempo”, la linea ferroviaria Ceva-Ormea (oggi Ferrovia del Tanaro) è pronta a rialzarsi un’altra volta, dopo la terribile ferita alluvionale del novembre 2016. Una ripartenza che avverrà ufficialmente il 23 luglio prossimo con il primo treno storico del 2017 che collegherà Torino Porta Nuova con Nucetto e Pievetta di Priola.

Oltre alla possibilità di evadere dal caldo della città di Torino, la partenza da Porta Nuova verso Ormea sarà anche un vero viaggio nel tempo, grazie alle affascinanti carrozze Centoporte, ma anche nello spazio grazie all’offerta diversificata predisposta per l’occasione. Ci sarà infatti un percorso guidato di trekking nel verde per gli amanti dell’escursionismo e della natura sulle asperità che circondano Nucetto, alla scoperta delle vecchie miniere di ferro e degli antichi castagneti da frutto, atavici alleati della civiltà montana di una volta; un tuffo nella dimensione atemporale delle favole e dei cartoni animati, invece, per i bambini più curiosi, alla scoperta dei personaggi fiabeschi più celebri e amati come Biancaneve, la Bella e la Bestia e il Gatto con gli Stivali o delle vicende di lungometraggi di successo come Frozen.

Due programmi distinti che avranno quali denominatori comuni l’ambiente incontaminato della bassa Valle Tanaro, l’enogastronomia tipica (sotto forma di lunch box o di pranzo al ristorante) e il costo: 35€ tutto incluso. Una domenica originale e innovativa da trascorrere in un territorio eterogeneo sospeso tra collina e montagna, Piemonte e Liguria. Per informazioni e prenotazioni: www.piemontevic.com; info@piemontevic.com; 0173.223250.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Porta Nuova a Ormea, il viaggio nel tempo tra treni d'epoca e fiabe

TorinoToday è in caricamento