"Segni, simboli, concetti" di Roberto Fontanella

Inaugura Sabato 31 Gennaio a Torino la mostra di Roberto Fontanella, dal titolo "Segni, simboli, concetti". Un'occasione imperdibile per il pubblico piemontese per scoprire le opere dell'artista veneto. Saranno esposti i lavori frutto di una intensa ricerca dell'artista, che si evolvono dalla pittura al bassorilievo fino ad unire la forma geometrica al concetto simbolico. Segni, simboli e concetti delle culture occidentali ed orientali espressi attraverso opere pittorico-polimateriche, che pongono al centro del gesto artistico gli interrogativi ed i misteri dell'esistenza.

La sua arte è alimentata da una naturale propensione per simboli e dualismi, dove il rilievo materico si carica di una valenza quasi alchemica, che l'artista trasmette facendo un uso particolare delle forme, per rendere contemporanei antichi simboli e grafemi. Il rapporto tra Oriente ed Occidente, le ideologie ed i miti, le forze che determinano gli equilibri ancestrali e primordiali dell'uomo compaiono in tutte le opere dell'artista, che racchiudono materia, geometria, simboli e significati.

Ognuno di questi componenti ricopre nei lavori di Fontanella un ruolo fondamentale e non casuale. I materiali usati sono: pannelli lignei, stucchi, sabbie, tele, carte, metalli, colori acrilici ecc.. la cui scelta è determinante, poichè la corretta proporzione tra materiali e colori contribuisce in maniera decisiva a quella "trasmutazione" di segni e simboli in atto creativo, in elementi compiuti e reali.

L'artista L'arte di Fontanella si estrinseca in opere materiche e tridimensionali, dove la sperimentazione si unisce ad una profonda riflessione sulle simbologie che appartengono all'evoluzione antropologica e spirituale dell'uomo, fino a giungere all'arte contemporanea. I suoi lavori si basano su una ricerca di segni, simboli e concetti nei loro aspetti formali. Per questo artista la forma è molto importante, poichè rappresenta il primo impatto inconscio, caratterizzando la scelta di un segno rispetto ad un altro. Il suo interesse per gli aspetti esoterici, alchemici e filosofici lo porta ad approfondire culture diverse (quella greco-romana su testi di Platone, Plotino, Seneca, Virgilio; quella egizia con la triade Osiride-Iside-Horus; quella indiana con testi come Bhagavad Gita, le Upanisad, i Veda; la cultura cinese con il Tao e l'Yin-Yang), senza trascurare segni e incisioni rupestri delle culture neolitiche e personalità più recenti come Guénon, Gurdgjieff e Kremmerz. Un substrato di conoscenze che permette a Fontanella un'originale rielaborazione, con un linguaggio artistico contemporaneo.

Gli aspetti simbolici La decodificazione simbolica, i significati nascosti (ciò che un segno, un grafema o un'incisione rupestre esprimono e veicolano come messaggi) sono molteplici, mentre i colori accentuano ed esaltano il simbolo presente nell'opera, portandolo all'attenzione dello spettatore. Gli aspetti concettuali L'attuale ricerca artistica di Fontanella è di matrice simbolico-concettuale e deriva da un percorso di approfondimento su filosofia e riflessioni sulle religioni. Le idee presenti nei testi di filosofia ed alchimia vengono espressi dall'artista in modo sintetico (Positivo-Negativo-Neutro, Evoluzione ed Involuzione, i 7 chakra, i 7 colori nel raggio di luce, le 7 note musicali ecc.. ), con una reinterpretazione dei loro aspetti simbolici all'interno delle opere.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Sostenibili percorsi, l'Orto Botanico partecipa al progetto: il calendario degli incontri in streaming

    • Gratis
    • dal 12 gennaio al 22 marzo 2021
    • in streaming su FB Sostenibili Percorsi e YouTube Sostenibili Percorsi
  • Chieri, al via le visite guidate all'Archivio Storico Comunale

    • Gratis
    • dal 10 ottobre 2020 al 29 maggio 2021
    • Archivio comunale
  • Musei Reali, “Da Torino tutt’intorno” il ciclo di webinar da febbraio a giugno

    • dal 15 febbraio al 21 giugno 2021
    • Online

I più visti

  • Il Castello di Moncalieri riapre al pubblico: prenotazione obbligatoria

    • dal 4 febbraio al 30 aprile 2021
    • Castello di Moncalieri
  • I Musei Reali ripartono: tutte le mostre da non perdere

    • dal 1 febbraio al 30 aprile 2021
    • Musei Reali
  • Apre a Torino la Voice Art Academy: lezioni a partire da ottobre

    • dal 1 ottobre 2020 al 31 luglio 2021
    • Voice Art Academy
  • Caravaggio ai Musei Reali: da Roma arriva il San Giovanni Battista

    • dal 25 febbraio al 30 maggio 2021
    • Galleria Sabauda
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TorinoToday è in caricamento