rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Teatro

"I pescatori di perle" di Bizet inaugura la stagione al Teatro Regio

Un titolo che mancava a Torino da ben 60 anni

 I pescatori di perle di Georges Bizet inaugurerà il 3 ottobre la stagione del Teatro Regio di Torino. Opera lirica in tre atti, va in scena per la prima volta al Regio nell'edizione in lingua originale francese, nel nuovo allestimento dei due giovani registi, formatisi alla scuola dei mimi di Marcel Marceau, Julien Lubek e Cecile Roussat. Cinque le recite in programma fino al 20 ottobre, e alla guida dell'orchestra e del coro, lo statunitense Ryan McAdams.

Sul palcoscenico, a narrare la storia del tormentato triangolo amoroso e di amicizia di Leïla, Nadir e Zurga, Hasmik Torosyan, Kevin Amiel, Fabio Maria Capitanucci e Ugo Gagliardo. A presentare la nuova stagione dell'ente lirico il neo sovrintendente Sebastian Schwarz, entusiasta del programma "che ho ereditato - ammette - ma dal quale non voglio prendere le distanze". E su I pescatori di perle, un titolo che a Torino mancava da 60 anni, dice: "È una produzione bellissima. Un titolo non facile, tutto da scoprire". 

Anche per questa Stagione Intesa Sanpaolo – Socio Fondatore del Teatro – conferma il proprio impegno con il Regio assicurando la partnership alla produzione inaugurale, l’appuntamento più atteso della Stagione. I pescatori di perle saranno trasmessi in diretta giovedì 3 ottobre da Rai Radio 3, a cura di Susanna Franchi.


    

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"I pescatori di perle" di Bizet inaugura la stagione al Teatro Regio

TorinoToday è in caricamento