E' l'ora della Susa-Moncenisio

Grande attesa tra gli appassionati dei motori per la cinquantunesima edizione della Susa-Moncenisio, competizione che dal 1902 accende la passione per l’automobilismo sportivo. L’appuntamento con la corsa più antica del mondo è per domenica 10 giugno, per un’edizione che segnerà il debutto del Trofeo “Ancai Hill Climb Classic Slalom”, competizione riservata alle auto storiche e intitolata alla memoria di Giorgio Pianta. I quattro chilometri che da Susa salgono verso il Moncenisio lungo la Strada Statale 25 saranno chiusi al traffico e diventeranno il palcoscenico su cui si esibiranno alcuni tra i migliori interpreti della specialità, veri mattatori del volante nella competizione organizzata dalla Supergara su una parte dei 22,5 kilometri della versione originale che si correva tra Italia e Francia.

Tre le manches di gara in programma domenica 10, ognuna delle quali offrirà l’occasione per provare a vincere siglando il miglior tempo e scrivendo il proprio nome nel “Libro d'Oro” della corsa, segno indelebile nella storia dell’automobilismo sportivo. Il primo a farlo fu Vincenzo Lancia su Fiat HP 24; l'ultimo, in una calda giornata del giugno 2017, Andrea Grammatico, al volante di una monoposto Kalikart, davanti a Davide Piotti su Osella PA8/9 che di firme, nel corso degli anni, ne ha messe ben cinque. Gradino più basso del podio per Erik Campagna, a Susa al volante di una Formula Arcobaleno.

Il nuovo Trofeo “Ancai Hill Climb Classic Slalom” è patrocinato dall'Associazione Nazionale Corridori Automobilisti Italiani per promuovere la solidarietà tra piloti e ricordare la figura di Giorgio Pianta, uno degli ultimi veri signori dell'automobilismo che dell'ANCAI è stato presidente. Nell’edizione 2017, a emulare su di una vettura storica le gesta dei campioni del passato che sulla “regina della montagna” (così Enzo Ferrari definiva questa gara) cercavano la consacrazione di una carriera, è stato Giorgio Tessore al volante di una Porsche 911.

La gara di domenica 10 giugno avrà il suo prologo alle 11,30 con la consueta ricognizione ufficiale del percorso. Come sempre, lo spettacolo è gratuito: l’unico sforzo richiesto al pubblico è fare una passeggiata in un paesaggio da cartolina che ripaga la fatica per trovare il posto migliore (e comunque quello più sicuro nel rispetto delle indicazioni dei Commissari di percorso disposti lungo l’intero tracciato) da cui poter ammirare le vetture più belle e i passaggi più esaltanti. È importante ricordare che, in occasione della gara e ai sensi un’Ordinanza del dirigente del servizio Viabilità 2 della Città Metropolitana di Torino, la Strada Provinciale 211 di Giaglione sarà chiusa al traffico dal Km 0 al Km 0+600 dalle 7 alle 20, per consentire una migliore regolamentazione del transito veicolare di accesso alla manifestazione.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Auto e moto, potrebbe interessarti

I più visti

  • "Torino noir", un viaggio nell'anima oscura della città

    • dal 8 marzo al 31 dicembre 2019
    • Torino Noir
  • Torino Sotterranea Tour, un itinerario emozionante

    • dal 26 luglio al 30 dicembre 2019
    • Torino
  • Torino Magica, alla scoperta della tradizione esoterica della città

    • dal 21 marzo al 31 dicembre 2019
    • Torino
  • Torna il Villaggio di Babbo Natale: eventi e animazione gratis per bambini

    • dal 24 novembre 2019 al 6 gennaio 2020
    • centro storico
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    TorinoToday è in caricamento