"Summer Plays", sere d'estate al Teatro Carignano

Il Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale e TPE – Teatro Piemonte Europa propongono insieme, per la prima volta, un cartellone integrato e rigoroso, sperimentando un nuovo modello di collaborazione nato per superare la crisi e per dare un segnale forte dopo questi mesi di lockdown. La stagione estiva al Teatro Carignano dal titolo "Summer Plays" prevede tre mesi di programmazione ininterrotta, dal 15 giugno al 13 settembre 2020, propone 16 titoli di drammaturgia contemporanea, 100 recite totali, a cui si aggiungono 16 appuntamenti inseriti nella sezione Extra Plays.

I testi proporranno sottili e inquietanti trame del presente, sondando i diversi aspetti della nostra società: da Fausto Paravidino a Philipp Löhle, da Dario Fo a Rafael Spregelburd, da Vitaliano Trevisan a Harold Pinter, da Natalia Ginzburg a Brian Friel, da Massimo Sgorbani a David Harrower, da Giovanni Testori a Steven Knight e Rémi De Vos, con nuove produzioni firmate da Valerio Binasco e Valter Malosti, che curano il progetto a quattro mani, e da Filippo Dini, Leonardo Lidi, Licia Lanera, Jurij Ferrini e Marco Lorenzi.

Oltre alla matrice contemporanea, altro comune denominatore degli spettacoli è il fatto che la quasi totalità dei registi e degli interpreti sono artisti legati al territorio, uno straordinario gruppo di talenti di diverse generazioni ad iniziare dagli stessi Valerio Binasco e Valter Malosti, per proseguire con Eugenio Allegri, Laura Curino, Michele Di Mauro, Jurij Ferrini, Irene Ivaldi, Christian La Rosa, Leonardo Lidi, Marco Lorenzi, Matthias Martelli, Piero Nuti, Fausto Paravidino, Gabriele Vacis, Matilde Vigna. In questa stagione non potevano mancare le compagnie indipendenti più dinamiche della Città, come Teatro di Dioniso, Il Mulino di Amleto, Acti Teatri Indipendenti, Piccola Compagnia della Magnolia, oltre ad un soggetto da sempre attento alla creazione contemporanea come il Festival delle Colline Torinesi che mette il marchio ad alcune produzioni, iniziando da qui una sorta di festival diffuso.

A fare da cornice a questa intensa estate teatrale sarà la suggestiva sala del Teatro Carignano che torna ad aprirsi dal mattino fino a tarda sera per svolgere le sue funzioni di interesse pubblico e per essere un ambiente vivo e accogliente, capace di offrire a tutte le comunità occasioni di formazione culturale, di svago intelligente, di scambio sociale, di stimolo intellettuale. Nella sua platea riconfigurata potrà ospitare fino a 200 posti a sedere, garantendo il distanziamento interpersonale, come previsto dalle norme vigenti. Nel foyer e nella sala del teatro saranno disposte tutte le misure igienico-sanitarie e di sicurezza necessarie per preservare la salute del pubblico e del personale e assicurare un’esperienza piacevole e serena.

Il programma

Ad inaugurare la rassegna sarà, il 15 giugno 2020, Valerio Binasco che dirigerà L’intervista di Natalia Ginzburg, interpretata dallo stesso Binasco con Arianna Scommegna e Giordana Faggiano. Lo spettacolo, prodotto dal Teatro Stabile di Torino, sarà replicato fino a domenica 21 giugno.

Valter Malosti porterà in scena, dal 23 al 28 giugno, Giulietta di Federico Fellini, adattamento teatrale di Vitaliano Trevisan, interpretato da Roberta Caronia, una produzione TPE – Teatro Piemonte Europa con il patrocinio di Fellini 100 – Celebrazioni per il Centenario della nascita di Federico Fellini.

Seguirà, dal 30 giugno al 5 luglio, Lucido di Rafael Spregelburd, regia di Jurij Ferrini, con Rebecca Rossetti, Agnese Mercati, Federico Palumeri e lo stesso Ferrini, coprodotto da TPE – Teatro Piemonte Europa e Progetto U.R.T.

Dal 7 al 9 luglio, andrà in scena Camillo Olivetti. Alle radici di un sogno di Laura Curino e Gabriele Vacis, con Laura Curino, regia di Gabriele Vacis, prodotto da Associazione Culturale Muse. Eugenio Allegri dirige Matthias Martelli in Mistero Buffo di Dario Fo, in scena dal 10 al 12 luglio, una produzione del Teatro Stabile di Torino.

La collaborazione tra lo Stabile e il TPE si concretizza non solo nell’ideazione del cartellone, ma anche in due coproduzioni: la prima, Una specie di Alaska di Harold Pinter con la regia di Binasco debutterà dal 14 al 19 luglio e vedrà in scena Sara Bertelà, Orietta Notari, Nicola Pannelli.

La seconda coproduzione fra lo Stabile e il TPE, a cui si aggiunge la compagnia Il Mulino di Amleto, è Kollaps (Collasso) di Philipp Löhle messo in scena da Marco Lorenzi e interpretato da Roberta Calia, Yuri D’Agostino, Barbara Mazzi, Raffaele Musella, Angelo Tronca (28 luglio – 2 agosto).

Tra le due coproduzioni, Teatro Stabile e TPE, Filippo Dini dirigerà, dal 21 al 26 luglio, Locke di Steven Knight di cui è anche interprete, una coproduzione Teatro Stabile di Torino, Teatro Franco Parenti, Teatro Stabile del Friuli Venezia-Giulia.

Leonardo Lidi porta in scena, dal 4 al 9 agosto, La Segretaria di Natalia Ginzburg, con Matilde Vigna, Christian La Rosa, Giorgia Cipolla, Elio D’Alessandro e le musiche eseguite dal vivo dai Perturbazione (Tommaso Cerasuolo, Cristiano Lo Mele, Alex Baracco, Rossano Lo Mele), produzione del Teatro Stabile di Torino.

La Piccola Compagnia della Magnolia proporrà, dal 18 al 20 agosto, Mater Dei di Massimo Sgorbani, con Giorgia Cerruti e Davide Giglio, per la regia della stessa Giorgia Cerruti.

Beppe Rosso dirige e interpreta Piccola Società Disoccupata di Rémi De Vos, in scena con lui Ture Magro e Barbara Mazzi. Lo spettacolo prodotto da ACTI Teatri Indipendenti sarà in scena dal 21 al 23 agosto.

Dal 25 al 27 agosto, debutterà Guarda come nevica 3. I sentimenti del maiale scritto e diretto da Licia Lanera che sarà in scena insieme a Danilo Giuva e ai musicisti Giorgio Cardone, Dario Bissanti, Nico Morde Crumor, una coproduzione TPE – Teatro Piemonte Europa _ Festival delle Colline Torinesi e Compagnia Licia Lanera.

Irene Ivaldi dirige e interpreta, dal 28 al 30 agosto, due monologhi di Aldo Nicolaj, di cui quest’anno cade il centenario della nascita, prodotti da Teatro di Dioniso: Sali e Tabacchi e Zie e Piccioni.

Dall’1 al 6 settembre, Valerio Binasco dirigerà una nuova produzione del Teatro Stabile di Torino, Molly Sweeney di Brian Friel, con Orietta Notari, Michele Di Mauro, Nicola Pannelli.

Valter Malosti nell’ambito del progetto su Giovanni Testori porta in scena Cleopatràs da lui diretta e interpretata da Anna Della Rosa (8 – 13 settembre), spettacolo prodotto da TPE – Teatro Piemonte Europa _ Festival delle Colline Torinesi e Maddalene (da Giotto a Bacon) con Valter Malosti e Lamberto Curtoni al violoncello, musiche originali di Carlo Boccadoro (12 – 13 settembre), prodotto dal TPE – Teatro Piemonte Europa.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Piemonte dal Vivo, gli spettacoli estivi alla Reggia di Venaria

    • dal 10 July al 15 August 2020
    • Reggia di Venaria
  • "Summer Plays", sere d'estate al Teatro Carignano

    • dal 15 June al 13 September 2020
    • Teatro Carignano
  • Festival Teatro a pedali 2020 a Piossasco e Cumiana

    • dal 16 July al 20 August 2020
    • Teatro Il Mulino

I più visti

  • Visite animate e gratuite a Palazzo Cisterna: il calendario del 2020

    • Gratis
    • dal 18 January al 19 December 2020
    • Palazzo Cisterna
  • Passeggiata facile in media montagna, sul Sentiero degli Orridi

    • dal 4 May al 31 October 2020
  • Evergreen Fest, tutti gli eventi estivi al Parco della Tesoriera

    • Gratis
    • dal 4 July al 16 August 2020
    • Parco della Tesoriera
  • A piedi o in bici sul Sentiero Ritrovato: si parte da Chiusa San Michele

    • dal 4 May al 30 November 2020
    • Borgata Bennale
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    TorinoToday è in caricamento