Mercoledì, 22 Settembre 2021
Eventi

Sulutumana, "Non c'è limite al meglio"

15 brani che ripercorrono lo sviluppo artistico del gruppo nativo del triangolo Lariano, riarrangiati e reinterpretati sotto la guida artistica di Piero Cassano e Fabio Perversi dei Matia Bazar

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

“LIBERI TUTTI”, dei lombardi SULUTUMANA, band-rivelazione del momento molto apprezzata anche nel Cuneese e nel Torinese ove si è già esibita più volte in passato formata dal trio Gian Battista Galli (voce, fisarmonica), Francesco Andreotti (pianoforte, tastiere) e Nadir Giori (contrabbasso), è il nuovo singolo (e relativo video) scelto per la programmazione radiofonica autunnale dopo il positivo consenso del primo brano in promozione intitolato “APPESO PER LA LUNA”, apripista del nuovo album-best of “Non c’è limite al meglio”, il cui titolo suona come un sincero invito anticrisi a superare con positività le difficoltà legate al momento storico sfavorevole in atto. L’album è stato realizzato sotto la guida artistica di Piero Cassano e Fabio Perversi dei Matia Bazar, che hanno dato nuova linfa alla produzione musicale del gruppo lombardo.

Il periodo estivo è stato caratterizzato anche da molti concerti e da spettacoli teatrali con lo scrittore Andrea Vitali dal titolo “Canti e Racconti”. La musica dei SULUTUMANA rivela il loro l’universo musicale e poetico costituito dall’insieme di tanti “mondi piccoli” che dialogano e si intrecciano proponendo all’ascoltatore un viaggio senza meta precisa e senza il peso di inutili bagagli.
La musica dei SULUTUMANA è un sussurro di parole e suoni che non possono lasciare indifferenti, per l’attualità dei temi trattati sullo sfondo di atmosfere musicali che conquistano al primo ascolto.

WWW.SULUTUMANA.NET

https://www.facebook.com/pages/SULUTUMANa/106138596083334?fref=ts

SULUTUMANA

Nascono nel 1998 quando Gian Battista Galli (voce, fisarmonica) Francesco Andreotti  (pianoforte, tastiere) e Nadir Giori (contrabbasso) decidono di costruire un percorso artistico “in proprio” e di fare della musica la propria ragion d’essere. Ancora oggi il nucleo della band è costituito da questi tre elementi che sono da sempre gli autori di testi e musiche di tutto il repertorio SULUTUMANA.

Il genere musicale della band è di difficile definizione e collocazione, perché tante sono le influenze che ne caratterizzano il sound. Tuttavia si può senza dubbio affermare che la loro musica abbia un carattere pop-folk, con qualche escursione nel rock e nel jazz.

La loro specialità è sicuramente la canzone, nella prima decade del nuovo millennio ne hanno composte e proposte circa 140 raccolte in 5 album, 3 cd per bambini, un audiolibro. A partire dal loro primo cd, i SULUTUMANA intensificano l'attività "live" che è ancora oggi la loro ragion d'essere più autentica ed entusiasmante.

Nel 2000 cominciano ad ottenere diversi riconoscimenti: a partire dal premio "Un'avventura", istituito dal comune di Molteno (Lc) in memoria di Lucio Battisti, fino alla vittoria al  "PREMIO TENCO " della targa IMAIE come miglior artista inedito.

Risale al 2001 il primo cd autoprodotto dei SULUTUMANA "La danza". Grazie a questo cd vincono il premio speciale del concorso per la canzone d'autore "I Migliori che abbiamo", patrocinato dal Comune di Genova e dalla Fondazione Fabrizio De Andrè.

Sempre a partire dal loro primo cd, i SULUTUMANA intensificano l'attività "live" che è ancora oggi la loro ragion d'essere più autentica ed entusiasmante. Dal 2001 fino ad oggi hanno collezionato più di 600 esibizioni dal vivo in Italia, Svizzera e Germania.

A loro si aggiungono altri tre compagni di palco e di musica, a completare la formazione il batterista Samuel Elazar Cereghini, il chitarrista Beppe Pini e il corista, percussionista e flautista Angelo Galli.

A fine novembre 2002 esce il cd singolo "I Pess". Nel 2003, invece, è la volta del cd album "Di segni e di sogni" e partecipano alla rassegna di musica d'autore "Chansonnier" presso il teatro Ciak di Milano.

Nel febbraio 2004 si esibiscono al Mantova Musica Festival, selezionati tra più di 700 concorrenti. La stessa rassegna li vedrà protagonisti anche nei due anni successivi.

Nel 2004 i SULUTUMANA incontrano lo scrittore Andrea Vitali. Da questo incontro nasce una florida collaborazione tuttora duratura, che porta alla composizione di numerose canzoni ispirate ad ambienti e personaggi dello scrittore bellanese.
Nell'aprile 2004 i SULUTUMANA realizzano l'inno alla pace dal titolo "Antemare" nell'ambito del progetto "Sport e cultura per la pace", promosso dal ministero dei Beni e delle Attività Culturali, progetto realizzato in occasione delle OLIMPIADI di ATENE 2004 ed è costituito da un calendario di eventi di teatro e musica lungo i porti del Mediterraneo da concludersi in concomitanza con l'apertura dei giochi Olimpici ad Atene.

Nel dicembre del 2004 esce il cd-libro "Angeli a perdere" edito da NoReply. Sempre nel 2004 i SULUTUMANA incidono il cd di canzoni popolari "Prinsi Raimund" frutto della collaborazione con l'attore Giuseppe Adduci.

Nel gennaio 2005 partecipano con due concerti alla rassegna "Cantautori al Teatro Studio" nella prestigiosa cornice del Piccolo Teatro di Milano e sempre nel 2005 esce il cd album "Decanter", distribuito da Venus e in seguito  i cd “Decanter” e “Prinsi Raimund” verranno riuniti e rieditati in un unico cd dal titolo "Decanter Più".
Nel dicembre 2006 esce il cd di canzoni per bambini dal titolo "Il lago di Como 7+", frutto dell'intensa attività del gruppo anche nell'ambito scolastico e infantile.
Lo stesso vale per il cd "Ciao Piccolo Principe", uscito nel dicembre 2007 e contenente 10 brani liberamente ispirati alla famosa fiaba di A. De Saint Exupery.

Nel maggio 2008 esce il cd album "Arimo".

Nel 2008 il gruppo riceve il "Premio Lo Cascio per la canzone d'autore", con il patrocinio del Club Tenco.
Nel 2009 vengono loro conferiti i premi: "La musica e l'autore" patrocinato dal Club Tenco, il premio "Identità e musica" istituito dal Comune di Milano e Regione Lombardia, il "Premio Internazionale Myrta Gabardi" istituito dalla Fondazione Myrta Gabardi di Milano.

Nel novembre 2009 esce l'audio-libro dal titolo "Pianoforte Vendesi" edito da Salani, scritto e narrato da Andrea Vitali con musiche e canzoni originali dei SULUTUMANA.

Il gruppo vanta diversi coinvolgimenti in ambito teatrale, realizzando le colonne sonore originali, la produzione e la attiva partecipazione in scena dei seguenti spettacoli:

"Volti", con Milvia Marigliano su testi di Erri De Luca, prodotto da Teatro Filodrammatici di Milano.

"L'incredibile meravigliosa storia di Prinsi Raimund", di e con Giuseppe Adduci.

"Pianoforte vendesi", tratto da un racconto inedito di Andrea Vitali, con Antonio Ballerio, regista e interprete.

"La farfala sucullo", di e con Giuseppe Adduci. Lo spettacolo è stato vincitore del premio - - "Teatro e Shoà" a Roma nel 2007.

"Canti e Racconti", di e con SULUTUMANA e Andrea Vitali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sulutumana, "Non c'è limite al meglio"

TorinoToday è in caricamento