Stefano Galli in mostra alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo

Sembra di entrare in un mondo fantastico quando ci si avvicina all'arte di Stefano Galli. Colori vivaci, gialli, arancioni, verdi brillanti e viola, scale cromatiche che colpiscono e accompagnano nella sua personale visione del mondo. Ci si trova immersi in un universo gioioso e giocoso, dipinto con le fattezze di un cartoon.

Ma a ben guardare il mondo di Galli descrive in modo molto attento la realtà, anche la più cruda. Si è di fronte a immagini sorprendentemente semplici, ma proprio in questo sta la sua forza. In modo semplice accompagna il pubblico in un viaggio tra città, scenari di guerra, navi militari e spaccati di vita quotidiana.

Dal 4 al 14 aprile si può ammirare la sua mostra personale " Africa" al book shop della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo. Un viaggio in queste terre fatto di paesaggi, indigeni, coccodrilli, ippopotami, fiere, lance e idoli visti con gli occhi di Stefano Galli. Ingresso gratuito

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • I grandi paraventi giapponesi in mostra al Mao

    • dal 30 luglio 2019 al 27 luglio 2020
    • MAO Museo d’Arte Orientale
  • Helmut Newton, la grande fotografia alla Gam fino a settembre

    • dal 30 gennaio al 27 settembre 2020
    • GAM - Galleria d'Arte Moderna
  • Reggia di Venaria, riaprono i giardini

    • dal 23 maggio al 31 ottobre 2020
    • Giardini Reggia di Venaria

I più visti

  • Visite animate e gratuite a Palazzo Cisterna: il calendario del 2020

    • Gratis
    • dal 18 gennaio al 19 dicembre 2020
    • Palazzo Cisterna
  • Passeggiata facile in media montagna, sul Sentiero degli Orridi

    • dal 4 maggio al 31 ottobre 2020
  • I grandi paraventi giapponesi in mostra al Mao

    • dal 30 luglio 2019 al 27 luglio 2020
    • MAO Museo d’Arte Orientale
  • A piedi o in bici sul Sentiero Ritrovato: si parte da Chiusa San Michele

    • dal 4 maggio al 30 novembre 2020
    • Borgata Bennale
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    TorinoToday è in caricamento