Spettacolo teatrale Aqualung, Rael e altre storie

Qual è il filo sottile che unisce i Jethro Tull ai Genesis? Cos'hanno in fondo da spartire due musiche all'apparenza così diverse, una che nasce dal blues e dal Jazz, filtrati dalla genialità di uno scozzese anticonformista e iconoclasta per natura, l'altra che affonda le sue radici nella tradizione classica sinfonica, rivisitata da cinque rampolli della buona borghesia britannica?

Niente, verrebbe da dire. Eppure invece gli elementi comuni sono evidenti, per chi voglia vederli: il coraggio di innovare, il piacere di comunicare, la voglia di esprimere; la ricerca di un linguaggio che renda fruibile ad una vasta platea una musica che altrimenti sarebbe considerata "difficile", cercando la spontaneità e rifuggendo dall'autocompiacimento fine a se stesso che ha caratterizzato spesso altri gruppi contemporanei di pari bagaglio tecnico. È il "progressive": musica in cammino perenne, che evolve e va alla ricerca della gente, invece di aspettare di essere capita e scoperta dagli altri. Il gusto di raccontare delle storie, con testi evocativi che attingono a piene mani sia dalla realtà quotidiana che dal repertorio favolistico e tradizionale britannico, è quasi un marchio di fabbrica, sia per i Genesis che per i Jethro Tull. E poi, c'è un'altra cosa che accomuna i due gruppi: il flauto, lo strumento classico della musica barocca, che qui assume caratteristiche assolutamente inusuali, di strumento protagonista e ritmico. Affrancandosi dal ruolo che da sempre gli è stato affidato, il flauto sospinge la musica in avanti, invece di farsi trasportare, come un vento che soffia idee e innovazione: il soffio del prog.

Gli Anyway, gruppo specializzato nel tributo alla musica dei Genesis del primo periodo (1970-75), e i Mother Goose, tribute band dei Jethro Tull, daranno vita sullo stesso palco a una riproposizione di questa musica immortale. I musicisti si cimenteranno non solo nel repertorio a loro più congeniale, ma si avventureranno anche su sentieri meno familiari, con gli Anyway che eseguiranno la musica dei Tull e i Mother Goose che eseguiranno la musica dei Genesis, in uno spettacolo che non mancherà di sorprendere ed emozionare il pubblico. Due band sul palco, due stili e due tradizioni diverse, lo stesso entusiasmo e la stessa voglia di scoprire e riscoprire: alla ricerca di ciò che unisce, nel rispetto di ciò che divide.

Prevendite su Liveticket

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Torna la XXIII° edizione di Luci d'Artista: tutte le novità di quest'anno

    • Gratis
    • dal 30 ottobre 2020 al 28 febbraio 2021
    • Torino
  • Il Castello di Moncalieri riapre al pubblico: prenotazione obbligatoria

    • dal 4 febbraio al 30 aprile 2021
    • Castello di Moncalieri
  • Apre a Torino la Voice Art Academy: lezioni a partire da ottobre

    • dal 1 ottobre 2020 al 31 luglio 2021
    • Voice Art Academy
  • I Musei Reali ripartono: tutte le mostre da non perdere

    • dal 1 febbraio al 30 aprile 2021
    • Musei Reali
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TorinoToday è in caricamento