Martedì, 28 Settembre 2021
Eventi Lingotto

Salone del Libro 2012: Romania e Spagna paesi ospiti

Nella ricorrenza del venticinquennale, per la prima volta nella propria storia il Salone Internazionale del Libro annovera non uno, ma due Paesi ospiti: la Spagna e la Romania. Il tema sarà offerto dalle mutazioni indotte dalle tecnologia digitali

Dal 10 al 14 maggio 2012 a Torino andrà in scena il Salone del Libro, giunto alla sua venticinquesima edizione. Temi di quest'anno saranno la modernità, la metamorfosi del modo di comunicare e la condivisione della rete.

Se da un lato il tema sarà offerto dalle mutazioni indotte dalle tecnologia digitali, dall'altro è stata introdotta una novità. Nella ricorrenza del venticinquennale, per la prima volta nella propria storia infatti il Salone Internazionale del Libro annovera non uno, ma due Paesi ospiti: la Spagna e la Romania. Due Paesi collocati agli estremi geografici dell'arco della lingua e cultura latina, che saranno entrambi presenti al Lingotto Fiere come Ospite d'onore con pari dignità, un proprio grande stand, autori, editori, incontri. Entrambi offriranno – com'è tradizione - il diorama della propria creatività e vivacità culturale, e l'ampio spettro della propria civiltà che si estende dalla memoria alla cultura materiale, dalla vita quotidiana al paesaggio umano. Anche coinvolgendo le rispettive comunità linguistiche ampiamente presenti sul territorio torinese e nazionale.

L'appuntamento del Lingotto ha via via registrato la crescita di un pubblico maturo, che si riconosce nei valori di una cultura attiva e vuole prendere parte a un confronto vero, sentendosi attore di uno scambio interattivo. La partecipazione dei visitatori ha fatto diventare visibile una richiesta esplicita di democrazia non più delegata, ma partecipata, gestita in prima persona.

Si è fatta crescente una richiesta di dialogo e di confronto reale: una vera cultura della condivisione, che il Salone accoglie, anche facendo tesoro della felice esperienza avviata all'interno del programma del Bookstock Village, lo spazio tradizionalmente riservato ai giovani e giovanissimi lettori. Dall'edizione 2011 Andrea Bajani ha raccolto intorno a sé un gruppo di ragazzi, con i quali ha identificato una serie di parole-chiave, particolarmente significative per loro. Di lì ha preso le mosse un'elaborazione progressiva che si è svolta nei mesi precedenti il Salone e ha infine trovato la sua conclusione proprio al Lingotto.

Analogamente, il Salone 2012 creerà attorno agli eventi di maggiore spicco, che trattano i temi «caldi» al centro del dibattito, gruppi di lettura che li approfondiranno in via preliminare, per affrontare la discussione finale con i relatori invitati al Lingotto.    
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salone del Libro 2012: Romania e Spagna paesi ospiti

TorinoToday è in caricamento