Martedì, 19 Ottobre 2021
Eventi Centro

Sleipnir: un cavallo alto 12 metri in piazza Carignano

Opera Art Solutions sostiene le performance di Duilio Forte in occasione del Salone del Libro

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Opera Art Solutions - tra le principali realtà leader a livello internazionale nel settore dell'art advisory, nata dall'esperienza e dalla passione del suo fondatore, Guido Galimberti - sostiene le iniziative e i progetti del Maestro Duilio Forte, che, in occasione del Salone Internazionale del Libro di Torino, realizzerà in piazza Carignano, accanto alla statua di Vincenzo Gioberti, lo Sleipnir, uno straordinario cavallo ligneo alto più di dodici metri.

Duilio Forte (1964) è un artista di origini italo-svedesi, le cui realizzazioni sono dedicate alla scenografia del quotidiano e all'universo epico in cui si muovono gli esseri umani.

Sleipnir, come le altre opere di Duilio Forte, rappresenta esseri che non si trovano in natura, animali fantastici, mitologici o estinti, caratterizzati da una forte componente interattiva con il pubblico:
Sleipnir (il cui nome significa "colui che scivola rapidamente") è il cavallo di Odino, nato dal possente Svaðilfari e dal dio Loki, dotato di otto zampe è il cavallo migliore che esista, in grado di viaggiare per mare, per terra e attraverso altri mondi. Dal 2008 al 2014, Duilio Forte ha realizzato oltre trenta esemplari della serie Sleipnir, in Italia, Svezia e Svizzera.

"Siamo molto orgogliosi di poter essere a Torino in occasione del Salone Internazionale del Libro - commentano Guido Galimberti e Duilio Forte - il nostro Sleipnir e le altre iniziative pensate per il Fuori Salone saranno in grado di far sognare ed emozionare lettori, turisti e cittadini, e consentiranno al pubblico di avvicinarsi al meraviglioso mondo dell'arte contemporanea."

In piazza Carignano, a partire dalle 18, lo Sleipnir accompagnerà altre iniziative ideate da Duilio Forte, che trasformeranno la piazza in un vero e proprio teatro di conversazioni, incontri, performance musicali e artistiche.

Ogni giorno sarà proposto un tema differente:
giovedì 8 maggio sarà dedicato ai nuovi progetti di paesaggio (in particolare si parlerà del progetto Vento, ciclovia che potrebbe collegare Venezia con Torino) e di paesaggio come condizione di benessere e salute per le comunità;
venerdì 9 maggio avrà come tema le visioni del paesaggio, con particolare attenzione alle nuove tecnologie e al 3D printing;
sabato 10 maggio si proporrà un viaggio nel paesaggio, tra passato e futuro, con talk sulle nuove forme di agricoltura e di valorizzazione dei territori e sulle trasformazioni in corso nelle città del mondo;
infine, domenica 11 maggio saranno i libri a indurre il pubblico a riflettere sulla relazione tra luoghi e persone, attraverso giochi, percorsi urbani e momenti conviviali.


Tutti i giorni, in orari differenti, Duilio Forte e Opera Art Solutions riproporranno la performance Cityteller: una mappa letteraria, geo-emozionale per conoscere la città attraverso i libri e i libri attraverso il territorio. L'app di Cityteller è una mappa geo-emozionale, interattiva, che racconta le città attraverso i libri grazie alle segnalazioni e al contributo degli utenti: l'ambizione è far leggere il territorio, raccontarlo attraverso le storie dei libri che ognuno di noi ha amato. Il lettore-viaggiatore ha la possibilità di conoscere e vedere con i propri occhi i luoghi in cui sono ambientate le sue letture e di sentirsi spettatore protagonista del racconto).


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sleipnir: un cavallo alto 12 metri in piazza Carignano

TorinoToday è in caricamento