rotate-mobile
Eventi Centro / Via Giovanni Giolitti

Internet: festival del digitale al Museo di Arti Naturali in via Giolitti

Tra i 250 progetti da 20 paesi, sono stati premiati gli italiani Paolo Cirio e Alessandro Ludovico con il loro "Face to Facebook", un progetto che mette in luce le contraddizioni del social network sui dati immessi

La settima edizione dello Share Prize, in mostra fino al 13 novembre 2011 al Museo di Scienza Naturali, vede circa 250 progetti da 20 paesi diversi. Il premio finale si propone di scoprire e promuovere le arti digitali e tra i 6 finalisti ci sono stati Paolo Ciro e Alessandro Ludovico col progetto Face-to-Facebook (Italia), Mul Geert con God's Browser (Olanda), IOCOSE con Sunflower Seeeds (Italia), Mediengruppe Bitnik con Chess For CCTV Operators (Svizzera), SWAMP (Studies of Work Atmosphere and Mass Production) Douglas Easterly (Nuova Zelanda), Matt Kenyon (Stati Uniti) Tardigotchi e Julian Oliver (Nuova Zelanda), Danja Vasiliev con Newstweek (Russia).

I premi assegnati sono stati tre: il primo premio Share Prize è andato a Paolo Cirio e Alessandro Ludovico, autori del progetto Face to Facebook. Il progetto mette in luce le contraddizioni di quello che potrebbe essere definito un perfetto furto di dati, dove attraverso un software realizzato ad hoc, gli artisti hanno collezionato dati da più di 1.000.000 di utenti di Facebook. Tutto ciò minando la fiducia delle persone che credevano che Facebook fosse come sorridere in un'eterna festa, senza essere consapevoli che i loro dati personali sono una miniera d'oro, consegnati al business in cambio di una melliflua socialità allargata/aumentata.


Nel prossimo fine settimana molti gli appuntamenti nell'ambito del festival, a partire dalle ore 15 al Museo di Scienze con l'Open meeting. Una giornata di ricerca nel campo dei tactical media, cioé della fusione di arte, media, politica e attivismo culturale e all'analisi critica delle nuove forme di protesta sociale e la loro dimensione mediatica. E poi ancora video e film dapprima con le selezioni del Japan Media Art Festival (dalle 19) e alle 20 con il film Zapruder, in presenza degli autori. Alle 21 si fa festa in "stile hacker" con l'Hacking and Digital Resistance Party dj set e raduno con Giovanni Ziccardi. (Ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Internet: festival del digitale al Museo di Arti Naturali in via Giolitti

TorinoToday è in caricamento