Lo Schiaccianoci, un classico di Natale al Teatro Regio

Martedì 5 dicembre al Regio va in scena Lo schiaccianoci di Pëtr Il’ič Čajkovskij, il più natalizio dei balletti, con coreografia e regia di Amedeo Amodio, scene e costumi di Emanuele Luzzati nell’interpretazione dei Solisti e Corpo di ballo Daniele Cipriani Entertainment, e dei primi ballerini del New York City Ballet. L’Orchestra del Teatro Regio, affiancata dal Coro di voci bianche del Teatro Regio e del Conservatorio “G. Verdi”, è diretta da Alessandro Ferrari.

La produzione si avvale del sostegno di Iren, Socio Fondatore del Teatro Regio. "Il sostegno a questa importante produzione – ha dichiarato Paolo Peveraro, Presidente Iren – è un ulteriore segnale dell’attenzione che la nostra azienda da sempre dedica al mondo della cultura e in particolare alle produzioni teatrali dei territori nei quali essa opera. Questa rappresentazione, un classico del Natale, ben si integra con la serie di eventi e manifestazioni a tema natalizio che in questi giorni coinvolgono la città e per la cui realizzazione Iren ha fattivamente contribuito festeggiando così i 110 anni dalla nascita di AEM"

La trama del balletto si basa sul racconto Schiaccianoci e il re dei topi di Ernst Theodor Amadeus Hoffmann (1816), reso cult irrinunciabile da Čajkovskij che creò la prodigiosa partitura per un balletto con coreografie di Marius Petipa, che debuttò il 18 dicembre 1892 al Mariinskij di San Pietroburgo. Da allora non si contano le versioni, anche cinematografiche; non c’è coreografo che non se ne sia lasciato sedurre. Al Regio, dal 5 al 10 dicembre, vedremo Lo schiaccianoci italiano più bello, senz’altro uno dei più incantevoli, e preziosa testimonianza di storia della danza italiana di fine ‘900.

Uno spettacolo creato nel 1989 da Amedeo Amodio per Aterballetto, di cui all’epoca era direttore, con la fondamentale collaborazione di Emanuele Luzzati, che mise il suo estro visionario a servizio di scene e costumi, forte dell’esperienza del teatro d’ombre balinese e del teatro di strada, con la collaborazione del Teatro Gioco Vita e gli inserimenti della straordinaria voce narrante di Gabriella Bartolomei. All’impresario Daniele Cipriani va il merito di aver riportato in vita questa produzione acquistandone i diritti da Ater «perché non si poteva dimenticare in un deposito un pezzo tanto importante del repertorio italiano»

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Il 25° Festival delle Colline Torinesi diventa "diffuso" e... dura un anno

    • dal 4 giugno 2020 al 30 giugno 2021
    • Varie location
  • "Così fan tutte", Riccardo Muti al Teatro Regio per la prima volta

    • 11 marzo 2021
    • Online
  • #ipuntihome, gli spettacoli di EgriBianco Danza per la Festa della Donna

    • 8 marzo 2021
    • Canale Youtube EgriBianco Danza

I più visti

  • Il Castello di Moncalieri riapre al pubblico: prenotazione obbligatoria

    • dal 4 febbraio al 30 aprile 2021
    • Castello di Moncalieri
  • I Musei Reali ripartono: tutte le mostre da non perdere

    • dal 1 febbraio al 30 aprile 2021
    • Musei Reali
  • Apre a Torino la Voice Art Academy: lezioni a partire da ottobre

    • dal 1 ottobre 2020 al 31 luglio 2021
    • Voice Art Academy
  • Caravaggio ai Musei Reali: da Roma arriva il San Giovanni Battista

    • dal 25 febbraio al 30 maggio 2021
    • Galleria Sabauda
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TorinoToday è in caricamento