Il Samurai e la Corda al circolo dei lettori

Poco conosciuto in Occidente, lo Hojojutsu, o “Arte della Corda da Cattura”, è una complessa disciplina evolutasi in Giappone in ambiente militare sin dal 1400 e successivamente adottata dalla polizia del periodo Edo (1600-1868). Per mezzo di corde di canapa, lo Hojojutsu insegnava a soldati ed agenti di polizia a trattenere i prigionieri per l’arresto, il trasporto, la detenzione e l’interrogatorio. 
In un Giappone arcaico, ove la corda era considerata un tramite fra il mondo materiale e quello spirituale, vennero sviluppate centinaia di intricate tecniche di legatura esteticamente raffinate, che consentissero di rispettare da un lato le credenze religiose del tempo, dall’altro la suddivisione in caste del modello confuciano.

Nell'incontro al Circolo dei Lettori, l’autore illustrerà i 600 anni di storia di questa affascinante disciplina, gli sviluppi tecnici, metodologici, gli strumenti utilizzati, i contatti con l’esoterismo e la filosofia del tempo. 
L’Arte dello Hojojutsu è naturalmente scomparsa con la modernizzazione del Paese e l’adozione di metodi e tecniche di derivazione occidentale nelle funzioni di polizia (manette, fascette, ecc.), anche se sopravvive quale bagaglio culturale e filosofico di poche Scuole di arti marziali tradizionali. 

Un saggio dunque che rivela un affascinante scorcio su un argomento complesso e interessante del feudalesimo giapponese, e che correda le informazioni storiche e tecniche con numerose immagini xilografiche e fotografie. In chiusura, la traduzione di un raro documento datato 1797 che si poneva lo scopo di tramandare ai novizi le conoscenze circa l’utilizzo della corda in ambito guerriero. 

Christian Russo 
Nasce a Torino ed insegna l’Arte Marziale del Jutaijutsu della Scuola Yoshin Ryu, che ha iniziato a praticare sin dalla giovane età. Dal 2002 collabora con il Comitato culturale dell’Associazione negli studi e nell’organizzazione delle mostre a tema Giappone (Kagemusha, Omote – le Maschere del Teatro No, Karakuri, Shodo, Origami). La pratica delle arti marziali e i suoi viaggi in Giappone lo hanno avvicinato ad aspetti delle discipline tradizionali poco conosciuti ma rilevanti del Paese del Sol Levante. 

Casa Editrice Yoshin Ryu 
La Casa Editrice Yoshin Ryu di Torino ha pubblicato i cataloghi delle esposizioni sul Giappone dell’Associazione omonima tenutesi a Palazzo Barolo, Bricherasio e MAO. Dalla sua nascita, particolare cura è stata prestata alla realizzazione grafica, alla qualità dei materiali fotografici, testuali e cartacei, i quali hanno dato vita ad edizioni prestigiose. Il libro “Hojojutsu – L’Arte Guerriera della Corda” è il primo saggio a “uscire” dai percorsi espositivi per trattare però ancora una volta un argomento storico e culturale di un Giappone inedito e affascinante.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Sostenibili percorsi, l'Orto Botanico partecipa al progetto: il calendario degli incontri in streaming

    • Gratis
    • dal 12 gennaio al 22 marzo 2021
    • in streaming su FB Sostenibili Percorsi e YouTube Sostenibili Percorsi
  • Chieri, al via le visite guidate all'Archivio Storico Comunale

    • Gratis
    • dal 10 ottobre 2020 al 29 maggio 2021
    • Archivio comunale
  • Musei Reali, “Da Torino tutt’intorno” il ciclo di webinar da febbraio a giugno

    • dal 15 febbraio al 21 giugno 2021
    • Online

I più visti

  • Il Castello di Moncalieri riapre al pubblico: prenotazione obbligatoria

    • dal 4 febbraio al 30 aprile 2021
    • Castello di Moncalieri
  • I Musei Reali ripartono: tutte le mostre da non perdere

    • dal 1 febbraio al 30 aprile 2021
    • Musei Reali
  • Apre a Torino la Voice Art Academy: lezioni a partire da ottobre

    • dal 1 ottobre 2020 al 31 luglio 2021
    • Voice Art Academy
  • Caravaggio ai Musei Reali: da Roma arriva il San Giovanni Battista

    • dal 25 febbraio al 30 maggio 2021
    • Galleria Sabauda
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TorinoToday è in caricamento