menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Samantha Cristoforetti nello spazio

Samantha Cristoforetti nello spazio

Santena, il premio Cavour va all'astronauta Samantha Cristoforetti

Martedì 16 gennaio la cerimonia di consegna

Samantha Cristoforetti riceverà domani, martedì 16 gennaio, a Santena, il Premio Cavour 2017. Il riconoscimento - istituito nel 2007 dalla Fondazione Camillo Cavour presieduta da Nerio Nesi in collaborazione con l'Associazione Amici della Fondazione Cavour - verrà assegnato, alle 17, nella cornice del palazzo delle Scuderie del Castello, durante una cerimonia, all'astronauta dell'Esa e capitano pilota dell'Aeronautica Militare. 

Unica donna italiana nello spazio 

Il premio viene consegnato ogni anno a persone che, con il loro operato, hanno contribuito in modo significativo a rafforzare il valore dell'Unità d'Italia, per la quale il grande statista piemontese spese la vita. La Cristoforetti, ingegnere aerospaziale e aeronautico, ha conseguito il record europeo e femminile di permanenza nello spazio - 199 giorni - in un singolo volo ed è la seconda donna, tra le tante personalità dell'albo d'oro, a ricevere il premio Cavour. Prima di lei infatti solo la danzatrice Carla Fracci. 

L'astronauta, spiegano dalla Fondazione Cavour, è stata scelta "Per aver raggiunto, con studi severi e con esperienze straordinarie in Italia e all’estero, livelli di preparazione scientifica, professionale e culturale assolutamente eccezionali; per avere coronato questi studi e queste esperienze con la partecipazione – unica donna italiana e terza donna europea – alla missione destinata al raggiungimento della Stazione Spaziale Internazionale, nella quale è rimasta 199 giorni; per aver così dimostrato, oltre a straordinarie doti morali e fisiche, un vivissimo attaccamento alla Aeronautica Militare, della quale è diventata, meritatamente, simbolo in tutto il mondo". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento