Mercoledì, 22 Settembre 2021
Eventi

"Bene in vista": ecco il Salone del Libro 2014, con il Vaticano ospite

Il XXVIIesimo Salone del Libro si svolgerà tra l'8 e il 12 maggio: molti gli appuntamenti e i visitatori illustri; paese ospite d'eccezione sarà la Santa Sede

Sarà un Salone del Libro all’insegna della fede e del Bene: la XXVII edizione del Salone del Libro di Torino, dall’8 al 12 maggio, svela oggi il suo fil rouge – il Bene, appunto – e il suo logo, con un bimbo che guarda dentro un cannocchiale-giocattolo di cartone, con la scritta “Bene in vista”.

Paese ospite d’onore, come è noto, è la Santa Sede, che sarà presente al Terzo Padiglione con uno spazio che ripropone la Piazza San Pietro e la Basilica, nel progetto di Donato Bramante, del quale ricorrono, quest’anno, i 500 anni dalla morte.

Il patron Picchioni ha parlato di un’edizione eccezionale, e in effetti il XXVIIesimo Salone si presenterà al pubblico con un calendario densissimo di eventi, di presentazioni, di incontri, con ben 53 nuovi espositori.

Aprirà il salone il ministro per i Beni e le Attività Culturali Dario Franceschini, mentre Matteo Renzi arriverà domenica alle 11. Saranno presenti anche il ministro della Giustizia Andrea Orlando e la ministra dell’Istruzione, Università e Ricerca Stefania Giannini. Sarà inoltre presente anche il Segretario di Stato della Santa Sede, cardinale Pietro Parolin, che interverrà sabato 10 maggio alle 11.00 per presentare il nuovo libro della Libreria Editrice Vaticana dedicato a Papa Francesco.

Ci si aspetta naturalmente un grande afflusso di visitatori; e se Turismo Torino ha ideato in occasione del Salone dei pacchetti turistici per promuovere Torino e il Piemonte, verrà anche incentivato l'uso della biciciletta, con un presidio temporaneo di Tobike sul lato di via Nizza del Lingotto.

Attenzione particolare sarà rivolta anche ai paesaggi vitivinicoli del Piemonte: Langhe, Roero e Monferrato. A giugno l’Unesco valuterà se queste perle rare del patrimonio piemontese meriteranno di essere inserite nel patrimonio dell’umanità. In attesa di ciò, al Salone il progetto Parco Culturale Piemonte Paesaggio Umano celebrerà il paesaggio piemontese nei suoi vari aspetti e significati, come luogo di memoria, letteratura, storia, spiritualità, sapori e bellezza, fonte di ispirazione, ma anche opportunità di sviluppo e rilancio di un territorio. Lo stand del Parco sarà ospitato nel Quinto Padiglione, con più di 40 appuntamenti, comprese le degustazioni enogastronomiche.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Bene in vista": ecco il Salone del Libro 2014, con il Vaticano ospite

TorinoToday è in caricamento