Salone del Libro, presente anche lo stand della Difesa

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

Prosegue con successo il Salone Internazionale del Libro a Torino, la cui seconda giornata, quella odierna, ha visto l’intervento del Ministro per le Riforme Costituzionali, On. Gaetano Quagliariello.

La Difesa, che partecipa al Salone con un proprio stand, ha inteso dedicare la giornata al tema della prospettiva di genere, di crescente attualità anche nelle Forze Armate, come noto aperte da oltre un decennio al reclutamento femminile.

“La Difesa in Prospettiva…di Genere” è stato, infatti, il tema del convegno al quale hanno partecipato, tra gli altri, gli studenti dell’Istituto Tecnico Professionale “Galileo Ferraris” di Settimo Torinese. Moderato da Andrea Caglieris della RAI Piemonte, l’evento ha visto la partecipazione di Paolo Ceratto, vice direttore dello Staff College delle Nazioni Unite di Torino, di Marina Nuciatti, docente dell’Università di Torino, del Tenente Colonnello Nicola Serio e del Capitano Rosa Vinciguerra, entrambi dello Stato Maggiore della Difesa.

Dalla Risoluzione ONU 1225 del 2000 “Donne, pace e sicurezza”, considerata una pietra miliare in tema di gender approach, il convegno ha ripercorso la storia dell’approccio di genere con particolare attenzione al mondo militare, nel quale la componente femminile è da considerare – ha evidenziato Caglieris – non un semplice omaggio alle pari opportunità, ma una reale necessità per il valore aggiunto che essa rappresenta.  

Ad arricchire, con il proprio contributo, il contenuto del convegno, sono intervenute quattro ufficiali in rappresentanza di Esercito, Marina, Aeronautica e Carabinieri, che hanno raccontato la propria esperienza al servizio del Paese e della propria Forza Armata.

A conclusione dell’intervento, un collegamento con i teatri operativi ha permesso di far conoscere al pubblico presente l’operato del personale militare femminile direttamente impegnato sul campo.

In prosecuzione dei lavori ha avuto luogo la presentazione del progetto editoriale interattivo “WW I, dentro la Grande Guerra” per celebrare, non in forma commemorativa ma per costruire cultura, una guerra che ha cambiato il nostro Paese. Il progetto, ha ricordato Emanuela Zilio della Digital Distillery che ha dato vita a questo progetto, è un viaggio attraverso le emozioni di chi ha vissuto quella esperienza.

La mattinata dello stand della Difesa si è conclusa con la conferenza di presentazione del XXXIX Congresso della Commissione Internazionale di Storia Militare (CIHM), evento organizzato dallo Stato Maggiore della Difesa/Commissione Italiana di Storia Militare presso il Centro Congressi della Camera di Commercio di Torino, dal tema “Le operazioni interforze e multinazionali nella Storia Militare” che si terrà a Torino dal 1 al 6 settembre 2013. I numeri parlano di 40 delegazioni provenienti da vari Paesi e 300 partecipanti compresi tra congressisti e accompagnatori: una vera e propria iniziativa di risonanza internazionale e occasione di “diplomazia sociale” volta a promuovere incontri culturali e scambi di esperienze fra i delegati italiani e stranieri.

A suggello della giornata, la dedica che il Ministro Quagliariello, nel visitare lo stand della Difesa, ha voluto lasciare sul libro d’onore: “chi conosce la storia sa quanto grande possa essere la nostra gratitudine”.

Torna su
TorinoToday è in caricamento