Eventi

Coronavirus, la Sagra dell'Asparago di Santena 2020 diventa "a domicilio"

Produttori e ristoratori andranno a casa dei cittadini

Anche la Sagra dell'Asparago di Santena deve arrendersi al Coronavirus. Quest'anno non ci sarà e l'evento, che avrebbe festeggiato l'87°edizione, è rimandato al 2021: Pro Loco e Comune hanno deciso di fermare l’organizzazione e dirottare le risorse su altri ambiti. Lo stanziamento previsto dall’amministrazione come contributo alle associazioni santenesi per l’organizzazione degli eventi dell’anno, sarà utilizzato per affrontare l’emergenza sanitaria.

"Dobbiamo concentrare le risorse sui settori maggiormente colpiti da questa pandemia - spiega il sindaco Ugo Baldi - ed è corretto che, per il momento, i contributi dedicati alla fiera vengano dirottati su altri capitoli di spesa. Nelle Giunte di queste settimane abbiamo ritenuto fondamentale modificare gli importi previsti per gli eventi a favore delle famiglie in difficoltà, l’acquisto di prodotti per la sanificazione delle aree pubbliche, dispositivi di protezione e altri servizi di supporto alla Città".

Asparagi e menù direttamente a casa

Ma oltre a programmare una serie di eventi estivi e autunnali e non potendo organizzare un evento "in streaming", si sta pensando anche a trovare una soluzione affinchè, in qualche modo, gli asparagi possano avere il loro momento di gloria. La fiera potrebbe trasformarsi in una "sagra a domicilio". Si sta lavorando affinchè - dal 15 al 26 maggio, nei giorni in cui si sarebbe dovuta tenere la Sagra - i produttori di asparagi consegnino a casa, così che i cittadini possano acquistare i prodotti come sarebbe accaduto al mercato della Fiera. 

 "Un’altra idea - anticipa Rosella Fogliato assessore al Commercio e Attività produttive di Santena - , sulla scia di ciò che era già accaduto durante Terra Madre lo scorso anno, è quella di creare con i ristoratori di Santena una sorta di menù a domicilio, sempre in tema con la Sagra, che possa essere preparato e consegnato con un "baracchino" a casa di chi ne fa richiesta, proprio nelle due settimane in cui era prevista la fiera".


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, la Sagra dell'Asparago di Santena 2020 diventa "a domicilio"

TorinoToday è in caricamento