Giovedì, 24 Giugno 2021
Eventi

Referendum, Torino si avvicina al voto tra flash mob e concerti

Giovedì sera, al Parco Ruffini suonano Max Casacci e Samuel dei Subsonica, Eugenio Finardi, Linea 77. E la creatività occupa gli ultimi momenti di campagna elettorale

Mancano pochi giorni al referendum, e a Torino proliferano le iniziative per il sì, o almeno per il voto. Dopo i vari sit-in del Comitato per l'Acqua Pubblica e le facilitazioni per chi andrà a votare, la creatività occupa gli ultimi momenti di campagna.

Diverse i flash mob. Ieri sera, il flash mob di meditazione promossa da Coscienza Comune, l'associazione che aveva espresso il candidato sindaco Rosanna Becarelli: 10 minuti di meditazione aperti e chiusi dal rintocco di una campana tibetana, in Piazza Castello. Questa sera, alle 18, un finto voto verrà inscenato a Porta Nuova, sotto il tabellone delle partenze – con tanto di tentativo di impedirlo, e slogan: “Prima si vota, poi si parte”. Domani sera, 9 giugno, alle 22, in Piazza Castello avverrà uno “Splash mob danzereccio”.

Poi, le iniziative giovani. Oggi pomeriggio, dalle 14, verrà inaugurato il Punto Acqua alla Palazzina Einaudi, su iniziativa degli universitari. In serata, la notte del Batti-Quorum: partenza dal Cafè des Arts, coinvolgerà molti locali torinesi, con Dj set, concerti itineranti, tango, poesia. Fra gli scenari dell'iniziativa: Lab, Cafè Basaglia, Imbarchino, Zero, Giancarlo. Domani sera, al Parco Ruffini, InfoAut festival con la serata dedicata al referendum, suonano Max Casacci e Samuel dei Subsonica, Eugenio Finardi, Linea 77.


Infine, le istituzioni territoriali. Oggi, alle 12.30, presso il Palzzo Civico, intervento di Anne Le Strat, vice sindaco di Parigi – città che, partita da una privatizzazione dell'acqua, è tornata al pubblico. Il vice sindaco passerà dalla Mole Antonelliana per un saluto alle 13.30. Molto coinvolto il Museo della Resistenza, in Corso Valdocco, che inaugurerà una mostra fotografica, questa sera, intitolata “Lo stato dell'acqua”. Inoltre, ospiterà un dibattito che si terrà domani alle 17.30, all'Istituto Storico della Resistenza, promosso dall'Anpi, sul tema “Che vuol dire legittimo impedimento?”. Parteciperanno Diego Novelli, Antonio Caputo e Bruno Tinti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Referendum, Torino si avvicina al voto tra flash mob e concerti

TorinoToday è in caricamento