Eventi Centro / Piazza della Consolata

In attesa del giorno di Natale, nasce il 'Presepe di ghiaccio'

Gli scultori di Cubetto hanno finito il gruppo scultoreo che è illuminato e fotografabile da ieri sera e rimarrà visibile fino al giorno di Santo Stefano

In piazza della Consolata, a lato dell'ingresso del santuario, ha preso vita il 'Presepe di ghiaccio', finito prima del giorno di Natale dagli scultori di Cubetto. Rimarrà visibile e illuminato fino al 26 dicembre, giorno di Santo Stefano.

Il 24 dicembre alle ore 17.30 ai cinque personaggi della Natività verrà aggiunto il Gesù Bambino che verrà deposto durante una piccola funzione in collaborazione con il Santuario della Consolata.

Il 'Presepe di ghiaccio' fa parete del percorso 'A Torino un Natale coi fiocchi'. Da qualche settimana nel capoluogo piemontese sono già presenti le altre sculture. Il 5 dicembre, gli scultori del ghiaccio hanno scolpito, in piazza Castello, lo Stemma della Città di Torino e il Toro, a incipit della rassegna seguendo la quale, si potrà scoprire una città immaginaria fatta di luce e solida trasparenza. Il 15 dicembre, in piazza Emanuele Filiberto, sopra le storiche ghiacciaie romane, è stata inaugurata l’opera che raffigurava uno dei simboli più celebri della città: la Mole Antonelliana illuminata dall’interno con una luce bianca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In attesa del giorno di Natale, nasce il 'Presepe di ghiaccio'

TorinoToday è in caricamento