menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gli interni della Pinacoteca Agnelli

Gli interni della Pinacoteca Agnelli

Pinacoteca Agnelli, dal 19 marzo si potrà ammirare la Madonna di Raffaello

ll famoso dipinto resterà in esposizione fino al 28 giugno. E nel 2015 sono in programma tanti eventi artistici. Ad aprile l'inaugurazione del nuovo Museo Egizio e a settembre alla Gam, il grande Monet

Arriverà per la prima volta a Torino, la "Madonna del Divino Amore" di Raffaello. La Pinacoteca "Giovanni e Marella Agnelli", con la Soprintendenza Speciale per il Polo Museale di Napoli e della Reggia di Caserta, ospiterà il famoso dipinto che sarà esposto e visibile al pubblico dal 19 marzo al 28 giugno. Nel corso degli ultimi anni sono state organizzate diverse mostre dedicate all'artista che hanno messo in luce i diversi periodi del percorso artistico del pittore.

La mostra alla Pinacoteca sarà un'occasione in più per presentare, attraverso anche a supporti digitali, i risultati dei vari studi. Sarà possibile leggere la struttura interna dell'opera ricorrendo anche ad una sorta di "dialogo" con i disegni e gli schizzi preparatori conservati in collezioni grafiche europee, due delle quali provenienti direttamente dall'Accademia Albertina di Vienna e uno dal Museo francese di Belle Arti di Lille.  Ma Raffaello tornerà ancora alla Reggia di Venaria, con un'altra grande mostra, a partire dal 26 settembre.

E tutto il 2015 sarà per Torino l'anno dei grandi eventi artistici. Nel periodo dell'Expo a Torino sono in programma numerosi appuntamenti. Si comincia ad aprile con l'inaugurazione del nuovo Museo Egizio ma non è nemmeno da dimenticare la mostra di Amedeo Modigliani alla Gam, oltre ad una rassegna di arte contemporanea tra Gam, Fondazione Sandretto Rebaudengo, Castello di Rivoli e Fondazione Merz. Entro la metà di settembre, sempre alla Gam, arriverà anche l'attesa mostra di Claude Monet, inizialmente prevista per aprile e poi posticipata per poter accogliere quattro opere imperdibili dell'artista. E verso la fine dell'anno giungeranno direttamente dall'Ermitage di San Pietroburgo, i grandi pittori francesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento