Le musiche di Frankenstein suonate dagli Ovo al Blah Blah

Il 6 dicembre alle 21.45 al Blah Blha, Gli Ovo sonorizzeranno live lo storico film "Frankenstein" di James Whale del 1931. Dopo Nosferatu gli Ovo continuano la sonorizzazione dei classici dell'horror, proseguendo con quello che è un po' il "paradigma" del mostro: Frankenstein. Mostro spesso è solo sinonimo di "diverso", e la favola brutale di questo essere creato per capriccio dall'uomo, che lo rifiuta appena ne riscontra l'ingestibilità e la bruttezza, ne è un perfetto esempio.

Gli Ovo ripercorreranno questo film in una vena sperimentale in bilico tra rock e musica elettronica. Gli Ovo sono da sempre una delle band più attive del panorama rock rumoroso mondiale. Più di 700 concerti nei loro live mascherati che li hanno portati a tutte le latitudini, dal Messico alla Turchia, dalla Russia agli USA.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Seeyousound International Music Film Festival, a febbraio online in streaming

    • dal 19 al 25 febbraio 2021
    • online on demand su PLAYSYS.TV
  • Parte “Sisifo”: la nuova stagione di Casa Fools

    • Gratis
    • dal 12 febbraio al 30 maggio 2021
    • Casa Fools - Teatro Vanchiglia
  • "Ice Blue", la Filarmonica di Torino in streaming

    • Gratis
    • 2 marzo 2021
    • in streaming pagina YouTube di Oft

I più visti

  • Torna la XXIII° edizione di Luci d'Artista: tutte le novità di quest'anno

    • Gratis
    • dal 30 ottobre 2020 al 28 febbraio 2021
    • Torino
  • Il Castello di Moncalieri riapre al pubblico: prenotazione obbligatoria

    • dal 4 febbraio al 30 aprile 2021
    • Castello di Moncalieri
  • Apre a Torino la Voice Art Academy: lezioni a partire da ottobre

    • dal 1 ottobre 2020 al 31 luglio 2021
    • Voice Art Academy
  • I Musei Reali ripartono: tutte le mostre da non perdere

    • dal 1 febbraio al 30 aprile 2021
    • Musei Reali
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    TorinoToday è in caricamento