"Otello", le Lezioni shakespeariane al Teatro Carignano

Marco Lorenzi

Nell’ambito di Summer Plays la stagione organizzata al Teatro Carignano da Teatro Stabile di Torino - Teatro Nazionale e TPE - Teatro Piemonte Europa, proseguono le "Lezioni shakespeariane" iniziativa programmata dal 18 giugno al 30 luglio e inserita in Extra Plays. Sette registi di generazioni diverse racconteranno con l’aiuto pratico di alcuni attori le scene più celebri di altrettanti capolavori di Shakespeare, svelando la straordinaria attualità della sua scrittura.

Il secondo appuntamento è programmato giovedì 25 giugno, alle ore 18.30, al Carignano con Marco Lorenzi che presenterà insieme a Lorenzo Bartoli, Marcello Spinetta, Angelo Tronca "Otello" di William Shakespeare.

"Rimettere piede in un teatro, nello specifico in questo teatro, il Carignano - dichiara Marco Lorenzi - è una emozione fortissima. È stato un periodo faticoso, in cui pensavamo di aver smarrito il senso di un rito e di un gioco che parla di incontro con l’Altro, di relazione, di presenza fisica. Le ferite da rimarginare sono ancora tante, qualcuna brucia ancora forte, ma oggi, riprendendo posto in questo luogo speciale, sentiamo che una nuova strada è possibile e che le ferite potranno rimarginarsi. L’ultima volta che ho messo piede sul palco del teatro Carignano è stato esattamente un anno fa". 

E prosegue: "Ed era per il debutto di Otello, un altro momento importante del mio percorso come artista e come uomo. Mi sembra uno strano segno del destino ricominciare qui, in questo spazio, per parlare di questo testo con voi, con gli spettatori. E condividere i pensieri, le emozioni, lo stupore e le scoperte che ho fatto con Shakespeare e con la grandezza misteriosa di questo testo. Sarà un pomeriggio curioso, che mi emoziona. Sarà un pomeriggio di scambio e di coinvolgimento. Otello, per me, parla di Teatro, parla di un mondo che è cambiato e in cui le parole possono manipolare gli uomini e portarli verso il disastro, parla di interessi economici e di intolleranza, di mercanti che hanno preso il posto degli eroi. Ma soprattutto parla di un immenso amore, un amore d’altri tempi, puro e vero. Spero che sia un bel modo per salutarci di nuovo!".

I prossimi incontri delle Lezioni shakespeariane saranno con Valerio Binasco, Amleto (2 luglio); Silvio Peroni, Molto rumore per nulla (9 luglio); Gabriele Vacis, Romeo e Giulietta (16 luglio); Filippo Dini, Enrico VI (23 luglio); Elena Gigliotti, La bisbetica domata (30 luglio).

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Il 25° Festival delle Colline Torinesi diventa "diffuso" e... dura un anno

    • dal 4 giugno 2020 al 30 giugno 2021
    • Varie location
  • "Il meglio di...", Andrea Pucci al Colosseo

    • dal 30 al 31 ottobre 2020
    • Teatro Colosseo
  • “Dance beyond the limits", il progetto di inclusione sociale dell'Asd Ivan&Genny Dance School

    • dal 14 maggio al 31 dicembre 2020
    • ASD Ivan&Genny Dance School

I più visti

  • Visite animate e gratuite a Palazzo Cisterna: il calendario del 2020

    • Gratis
    • dal 18 gennaio al 19 dicembre 2020
    • Palazzo Cisterna
  • Passeggiata facile in media montagna, sul Sentiero degli Orridi

    • dal 4 maggio al 31 ottobre 2020
  • A piedi o in bici sul Sentiero Ritrovato: si parte da Chiusa San Michele

    • dal 4 maggio al 30 novembre 2020
    • Borgata Bennale
  • Ha riaperto Casa Lajolo: al via anche le visite guidate

    • dal 31 maggio al 31 dicembre 2020
    • Casa lajolo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    TorinoToday è in caricamento