Organalia, i due concerti che chiudono la prima parte della kermesse

Con gli appuntamenti del secondo fine settimana di luglio la rassegna musicale Organalia 2020, patrocinata e sostenuta dalla Città metropolitana di Torino, conclude la prima parte del calendario dei concerti, che riprenderanno nei mesi di settembre e ottobre.

Sabato 11 luglio alle 21,15 nella chiesa parrocchiale di San Francesco d’Assisi a Tonengo di Mazzé è in programma il concerto dell’organista e docente torinese Stefano Marino, titolare della chiesa della Gran Madre di Dio, di San Giovanni Evangelista e della Cattedrale di Torino. Marino è chiamato a sviluppare un programma antologico che consente al pubblico di apprezzare le sonorità dello splendido organo costruito da Carlo Vegezzi Bossi nel 1891 e restaurato da Thomas Waëlti. Il pubblico può accedere alla chiesa di Tonengo di Mazzè a partire dalle 20,45, con l’ingresso ad offerta libera e l’ormai consueta applicazione del protocollo anti Covid-19 per il distanziamento sociale.

Domenica 12 luglio alle 16 nella chiesa parrocchiale di San Genesio martire a Corio è in programma l’ultimo concerto del circuito dedicato alle Valli di Lanzo, organizzato in collaborazione con l’Unione dei Comuni delle Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone, il Comune e la parrocchia di Corio. Protagonista del concerto pomeridiano il duo formato dall’organista Silvano Rodi e dal polistrumentista Fabio Rinaudo. Silvano Rodi, ligure di Ventimiglia, è organista titolare dell’organo Zanin della chiesa parrocchiale di Santa Devota nel Principato di Monaco ed è docente al Conservatorio dipartimentale di Nizza. Il savonese Fabio Rinaudo a Corio propone il suono di alcuni aerofoni come le uilleann pipes, la musette, la cornamusa italiana e il wisthle. Rodi si cimenta con l’organo costruito da Francesco Maria e Giovanni Battista Concone nel 1752.

Il concerto è intitolato emblematicamente “Il soffio del vento”, con un’incursione nella musica colta e popolare francese, italiana ed irlandese. In programma composizioni di autori anonimi irlandesi (“May morning dew” e “Reel”), Henry Purcell (“Chaconne” dall’opera “The Fairy Queen”, “A new Irish tune”, “A new Scotch tune”), William Byrd (“Callino Casturame” e “La volta”), John Playford (“Stingo”), autore anonimo (“My Lady carey’s dompe”), Jean D’Estrées (“Bergerette sans roch-Les Buffons”), Michael Praetorius (“Pavane et canarie”), Thoinot Arbeau (“Branle d’ecosses”), anonimo ligure (Sonata per organo - Pastorale ligure) e Turlough O’Carolan (“Blind Mary-O’Carolan’s Concerto”). Il pubblico può accedere a partire dalle 15,30. Organalia è un progetto della Città Metropolitana di Torino, sostenuto dalla Fondazione CRT, con il patrocinio della Regione Piemonte e del Consiglio regionale del Piemonte.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Achille Lauro al Teatro della Concordia di Venaria

    • 19 ottobre 2020
    • Teatro Concordia
  • Al via Antiqua 2020: da quest'anno i concerti anche in streaming

    • dal 21 giugno al 4 ottobre 2020
  • Generic Animal a ottobre all'Hiroshima Mon Amour

    • dal 8 ottobre al 8 settembre 2020
    • Hiroshima Mon Amour

I più visti

  • Visite animate e gratuite a Palazzo Cisterna: il calendario del 2020

    • Gratis
    • dal 18 gennaio al 19 dicembre 2020
    • Palazzo Cisterna
  • Passeggiata facile in media montagna, sul Sentiero degli Orridi

    • dal 4 maggio al 31 ottobre 2020
  • Escursioni, Sentiero della Decauville per raggiungere il Lago di Malciaussia:

    • dal 4 maggio al 30 settembre 2020
  • A piedi o in bici sul Sentiero Ritrovato: si parte da Chiusa San Michele

    • dal 4 maggio al 30 novembre 2020
    • Borgata Bennale
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    TorinoToday è in caricamento