Narrazione scenica ispirata a "Furore", il romanzo di John Steinbeck

La 24^ edizione del Valsusa Filmfest, originariamente prevista nel mese di aprile, si sta svolgendo in diversi momenti del periodo estivo in seguito al rinvio causato dall’emergenza sanitaria e domenica 27 settembre propone per la seconda volta la narrazione scenica liberamente ispirata al romanzo “Furore” di John Steinbeck a cura di Paolo Bertini, con adattamento testi e regia di Giovanna Caffo, luci e suono di Alessandro Bertini. L’evento viene organizzato in collaborazione con il Comune di Bussoleno, con l’associazione Alexanser Circus e inizierà alle ore 21 al Teatro Don Bunino con ingresso gratuito e contingentato fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Non un vero e proprio spettacolo ma un racconto che, prendendo le mosse dal romanzo di John Steinbeck, prova ad attraversare luoghi vissuti e paesaggi dell’anima, ad incrociare storie ed esistenze con personaggi incontrati tra le pagine di un libro. Una narrazione per parlare di migranti e migrazioni di ieri con lo sguardo rivolto all’oggi, per toccare con mano come il dolore della partenza e la speranza dell’approdo siano rimasti, in fondo, sempre gli stessi. Una possibilità, dunque, per provare a trasformare il romanzo di Steinbeck in una fragile imbarcazione sulla quale mettersi in viaggio e poter ritrovare, sulla riva opposta, un sguardo nuovo per leggere l’attualità dei giorni che viviamo.

Non uno spettacolo, dunque, ma forse un’occasione per non farsi cogliere impreparati e per ritrovarsi un po’ più attenti ad affrontare le quotidiane miserie e le consuete ingiustizie armati di un sano e acceso “Furore”. L’associazione Valsusa Filmfest ha scelto come filo conduttore metaforico della XXIV edizione il romanzo capolavoro di John Steinbeck intitolato “Furore” che nel 1939 affrontava l’immigrazione, l’intolleranza verso il diverso e l’importanza della dignità umana, temi cruciali oggi come allora, che il festival ha riproposto e ancora propone, in seguito al superamento dell’acuta emergenza sanitaria, con ancora maggior forza e attualizzazione.

Nel mese di aprile il Valsusa Filmfest ha mantenuto aperto “canale narrativo virtuale” con il proprio pubblico attraverso la pubblicazione - nel sito e sui canali social - di video, testi e riflessioni sui temi importanti dei nostri tempi, tra i quali video con brani tratti da “Furore” di John Steinbek letti da Peppino Mazzotta, Sara D’Amario, Laura Curino, Mohamed Ba, Beppe Gromi ed altri amici del festival.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • "La Bagnacauda avvelenata", tornano le risate con le Giallocomiche

    • da domani
    • dal 24 al 25 ottobre 2020
    • Casa del Quartiere Crocetta - Ecomuseo Urbano
  • Il 25° Festival delle Colline Torinesi diventa "diffuso" e... dura un anno

    • dal 4 giugno 2020 al 30 giugno 2021
    • Varie location
  • “Dance beyond the limits", il progetto di inclusione sociale dell'Asd Ivan&Genny Dance School

    • dal 14 maggio al 31 dicembre 2020
    • ASD Ivan&Genny Dance School

I più visti

  • Visite animate e gratuite a Palazzo Cisterna: il calendario del 2020

    • Gratis
    • dal 18 gennaio al 19 dicembre 2020
    • Palazzo Cisterna
  • Passeggiata facile in media montagna, sul Sentiero degli Orridi

    • dal 4 maggio al 31 ottobre 2020
  • A piedi o in bici sul Sentiero Ritrovato: si parte da Chiusa San Michele

    • dal 4 maggio al 30 novembre 2020
    • Borgata Bennale
  • Ha riaperto Casa Lajolo: al via anche le visite guidate

    • dal 31 maggio al 31 dicembre 2020
    • Casa lajolo
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    TorinoToday è in caricamento