Giovedì, 23 Settembre 2021
Eventi

Cimeli, filmati e fotografie: a Torino il museo dello sport nazionale

Torino avrà il suo museo dello sport nazionale da novembre. Visite all'interno dello stadio Olimpico dove si potranno ammirare le grandi imprese, le emozionanti storie ed anche le amare sconfitte attraverso cimeli e immagini

Dal prossimo novembre prenderà vita il progetto del Museo dello Sport, presentato dalla Società Autentico Sport, azienda leader nella gestione di musei, spazi espositivi e mostre in ambito sportivo. La città, oltre ad assegnare alla Società l’uso di alcune aree dello Stadio Olimpico per l’allestimento della mostra, affida alla suddetta anche la gestione delle visite turistiche all’interno dello Stadio, nonché la realizzazione e la gestione di un punto vendita dei gadget targati “Museo dello Sport” e di uno spazio ristoro riservato ai visitatori del Museo. Non solo, all’interno del Museo, grazie alla collaborazione dei volontari già impegnati nelle Olimpiadi invernali 2006, verrà aperto il primo punto Info Sport della città, presso cui si potranno avere notizie su tutti gli appuntamenti sportivi in programma a Torino.

I più grandi sportivi di tutti i tempi e di tutte le discipline finalmente troveranno casa allo Stadio Olimpico di Torino, dove il pubblico potrà ammirare le grandi imprese, le emozionanti storie ed anche le amare sconfitte attraverso cimeli, filmati, fotografie: questo in estrema sintesi il materiale che verrà esposto presso questo Museo permanente e unico in Italia.

Nella mostra permanente e in quelle temporanee che via via si avvicenderanno, saranno ricordati, solo per citarne alcuni, torinesi puro sangue come Livio Berruti e i fratelli del golf, Francesco ed Edoardo Molinari, gli Azzurri Campioni del Mondo, fuoriclasse dello sport di fama mondiale come Ayrton Senna e Muhammad Ali, e chi nella storia c’è già entrato suo malgrado, come Marco Simoncelli.

Il Museo dello Sport non poteva avere una sede più adeguata: lo Stadio Olimpico. Nato per ospitare tutti gli sport a “Cinque Cerchi”, in qualche modo, torna alla sua origine. E non solo: aprirà anche le sue porte e le sue “stanze segrete” a chi visiterà il Museo. La visita al “tempio dello sport” sarà, infatti, l’eccezionale conclusione del tour dello stadio, che porterà i visitatori a bordo campo, nei pressi delle panchine, negli spogliatoi e in tribuna stampa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cimeli, filmati e fotografie: a Torino il museo dello sport nazionale

TorinoToday è in caricamento